EUROLEGA: Top & Flop della 6°giornata

EUROLEGA: Top & Flop della 6°giornata

http://www.basketinside.com
TOP: 1) Luke HarangodyAutentica spina nel fianco di Sassari. Il lungo ex Valencia è a tratti dominante, con 26 punti (7 su 11 da 2 punti e 4 su 5 da 3 punti) e 13 rimbalzi. Con questa grande prestazione del lungo americano, il Darussafaka si aggiudica una vittoria fondamentale per avanzare alle top 16 di fatto spegnendo le già poche speranze di Sassari. 2) Tyrese RiceL’ex Maccabi si conferma bestia nera del Real Madrid. Anche in questa occasione è protagonista indiscusso dell’incontro creando non poche difficoltà per i Campioni d’Europa in carica. 18 punti e 8 assist e un ruolo da autentico leader dell’attacco del Khimki, che inguaiano con questa vittoria, la situazione del Real Madrid. 3) Milos Teodosic Campo storicamente difficile quello di Tel Aviv per i campioni russi del CSKA. il playmaker serbo guida con autorità la compagine russa a tratti dominando l’incontro. Teodosic chiude con 25 punti (5 su 9 da 3 punti) e 5 assist in 29 minuti rovinando l’esordio del neocoach del Maccabi, Zan Tabak. 4) Bobby DixonIl Fenerbahce passa nel non facile Audi Dome di Monaco contro un Bayern decisamente sottotono, merito soprattutto di un Fenerbahce a tratti quasi perfetto. Bobby Dixon dirige la squadra con un grande prestazione offensiva, 26 punti aggiunti da 6 assist in meno di 30 minuti di gioco per il play turco allenato da coach Obradovic. 5) Jeremy Leloup Impossibile non premiare la grandissima rimonta dello Strasburgo in casa contro la Stella Rossa. i Francesi sono costretti a recuperare a tratti anche 20 lunghezze, ma hanno il merito di non mollare mai. Leloup è tra i migliori in questo, praticamente quasi sempre in campo, con ben 24 punti e 8 rimbalzi corona una grandissima prestazione.
http://www.sport24.gr
FLOP: 1) Rudy Fernandez Rudy fatica tantissimo a ritrovare quello stato di forma che lo scorso anno lo consacrava tra le migliori guardie d’Europa. Anche contro il Khimki, tira con percentuali pessime dal campo, 2 su 9 con 3 palle perse in 35 minuti d’impiego. Il Real Madrid paga decisamente le fatiche dell’estate europea ma deve obbligatoriamente tornare alla vittoria in Europa per non rischiare clamorose figuracce. 2) Mindaugas Kuzminskas Notevole ripassata per l’Unicaja Malaga in terra tedesca, contro un Bamberg, rivelazione di questa prima fase di Eurolega. I tedeschi giocano un gran basket contro un pessimo Malaga che segna la miseria di 53 punti. Il lituano, fin qui grande protagonista, è fuori partita con 2 punti dal campo in 13 minuti d’impiego. 3) Jarvis VarnadoIl lungo di Sassari è letteralmente travolto dal settore lunghi del Darussafaka. Completamente fuori partita, gioca 12 minuti e segna solamente 2 punti, non incidendo mai nell’incontro. Sassari è da considerare eliminata ormai, e sinceramente ci si aspettava qualcosina in più. 4) Dimitris Diamantidis Il Panathinaikos crolla inaspettatamente in casa contro un ottimo Kuban che espugna l’Oaka con autorità. Diamantidis è autore di una prestazione negativa, rimanendo in campo 28 minuti, segna 4 punti con un misero 1 su 5 dal campo salvando in parte la prestazione con 6 assist. 5) Krunoslav SimonIl playmaker croato dell’EA7 gioca una partita decisamente negativa. Come tutti i suoi compagni di squadra,  è autore di una fase difensiva irritante e offensivamente non è in grado di dare il solito apporto, registrando solamente 3 punti in 23 minuti di gioco. Milano tra le delusioni della fase a gironi di Eurolega.      

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy