EUROLEGA: Top & Flop della 9° giornata

EUROLEGA: Top & Flop della 9° giornata

TOP:

1) Gustavo Ayon: nella giornata forse più importante per il Real Madrid, il centro messicano sfodera una prestazione solidissima, fatta di 22 punti, 9 rimbalzi, 6 recuperi, 4 assist e 41 di valutazione che spegne ogni velleità di successo del Bayern Monaco ed avvicina notevolmente la squadra spagnola al passaggio alle TOP 16. TOTALE

2) Thomas Heurtel: il grande ex della sfida guida l’Efes ad una grande vittoria contro il Laboral che vale il secondo posto provvisorio nel girone. Dopo un primo tempo difficile per i turchi, il francese sale in cattedra chiudendo con 25 punti, 9 assist e 32 di valutazione, segnando tutti i canestri decisivi per respingere il tentativo di rimonta dei baschi. EX INGRATO

3) Maccabi FOX Tel Aviv: la squadra di Tabak tiene vive le speranze di continuare l’Eurolega con una prova decisamente convincente in casa contro Bamberg. Gli israeliani erano all’ultima chiamata possibile per provare ad agguantare un posto nelle migliori 16 del continente ed hanno dominato la gara dall’inizio alla fine, chiudendo con un irreale 64% da tre (16/25). Si giocheranno tutto nello spareggio con il Darussufaka. RINATI, MA FORSE TROPPO TARDI

4) Tyler Honeycutt: c’è tanto merito dell’ala americana nel successo del Khimki a Strasburgo che assicura alla squadra russa un posto tra le migliori 16 di Eurolega. In una gara difficile, in cui entrambe dovevano vincere, i 15 punti e 19 rimbalzi, con 33 di valutazione di Honeycutt, che ha segnato anche canestri importanti, hanno fatto pendere la bilancia verso la squadra moscovita. DECISIVO

5) Nick Calathes: in una sfida decisiva per il Panathinaikos in ottica qualificazione, emerge la grande prova del play greco, autore di 18 punti, 7 assist e 29 di valutazione. I greens di Atene si qualificano per le TOP 16 battendo agevolmente lo Zielona Gora, presi per mano dal talento di un Calathes in grande spolvero e capace di dettare i ritmi di gioco della squadra di Djordjevic dall’inizio alla fine. LEADER

FLOP:

1) Il terzo quarto del Bayern Monaco: in una sfida di fondamentale importanza per i tedeschi, giocata alla pari per tre quarti di gara, il parziale di 29-13 con cui il Real rientra dall’intervallo annichilisce i tedeschi, incapaci di porre un freno all’ondata della squadra di Laso. Ora il Bayern si è condannato a vincere all’ultimo turno contro la Stella Rossa per cercare di passare il turno. QUALIFICAZIONE IN BILICO

2) Brose Baskets Bamberg: in una partita importante per alimentare le speranze di secondo posto nel gruppo e al tempo stesso consolidare quanto di buono fatto fino a questo momento, la squadra di Trinchieri incappa in una serata decisamente negativa a Tel Aviv, venendo spazzata via da un avversario con più motivazioni. Il 43% da due e il 20% da tre servono a spiegare la sconfitta. SERATA NO

3) Jamon Gordon: scegliamo lui come simbolo della larga sconftta del Darussufaka a Mosca, che condanna i turchi ad un vero e proprio spareggio con il Maccabi all’ultima giornata per passare alla fase successiva di Eurolega. La guardia, nei minuti in cui è in campo, non riesce ad incidere, chiudendo con 4 punti, 2/6 al tiro e -4 di valutazione. RIVEDIBILE

4) Marko Guduric: è il peggiore di una Stella Rossa che non riesce ad opporre la necessaria resistenza contro il Fenerbahce. La squadra serba subisce la fisicità ed il talento della compagine di Obradovic, che ottiene una vittoria convincente e condanna la Stella Rossa a giocarsi tutto nella sfida con il Bayern. Guduric chiude con 0 punti, 0/5 al tiro e -9 di valutazione in circa 11′ in campo. POLVERI BAGNATE

5) Rok Stipcevic: la partita contro l’Unicaja non contava nulla per la squadra sarda, già eliminata dall’Eurolega. La Dinamo avrebbe potuto fare meglio nell’ultimo impegno casalingo, cercando di onorare la competizione fino in fondo, ma è arrivata un’altra sconfitta netta al cospetto degli spagnoli, ancora in lotta per il primo posto nel gruppo. Tra i più negativi della squadra di Calvani, c’è il playmaker: nei 13′ giocati chiude con 0 punti, 0/5 al tiro e -5 di valutazione. MIRA SCENTRATA

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy