EuroLega: un buon Zalgiris non basta, il Fenerbahce resta imbattuto

EuroLega: un buon Zalgiris non basta, il Fenerbahce resta imbattuto

I lituani tengono testa ai vice campioni in carica per 30′, poi Udoh e Vesely chiudono la pratica. Apprensione in casa Fenerbahce per le condizioni di Bogdanovic

FENERBAHCE ISTANBUL  82-68  ZALGIRIS KAUNAS  (28-24, 16-13, 19-19, 19-12)

Vittoria sì, ma a che prezzo. Coach Obradovic avrà commentato così l’esito della gara di questa sera contro lo Zalgiris Kaunas, che ha visto la vittoria della sua squadra per 82-68 al termine di una partita più combattuta di quanto il risultato finale possa dire. Terza vittoria consecutiva in Eurolega e CSKA – unico altro team ancora imbattutto – agganciato. Eppure il prezzo pagato rischia di essere fin troppo caro. Bogdan Bogdanovic ha infatti dovuto lasciare anzitempo il parquet a causa di una distorsione alla caviglia destra, rimediata dopo un contatto fortuito in pitturato. Le immagini – e la successiva uscita zoppicante dal palazzetto – non fanno ben sperare i tifosi, che difficilmente vedranno la stella serba in campo nei prossimi giorni, a partire dal derby di venerdì contro il Galatasaray.

Il primo quarto è una battaglia punto a punto: le due squadre vanno a braccetto per 9′, sfruttando l’una i punti di Westermann e Motum, l’altra i rimbalzi di Udoh e le (due) triple di Antic. Sul finire del quarto c’è il primo strappo alla gara, firmato Bogdanovic: 4 punti consecutivi del serbo – unite alle due palle perse degli ospiti – permettono ai turchi di chiudere avanti 28-24 il primo quarto. L’inerzia si trascina anche in avvio di secondo quarto, ma lo Zalgiris trova in Westermann la sua ancora di salvataggio. Ekpe Udoh sigla il 38-32 ed è il primo giocatore in doppia cifra. Gli errori abbondano da ambo le parti e la qualità del match ne risente: si va alla pausa lunga sul +7 Fenerbahce (44-37).

La ripresa vede subito il break in avvio dello Zalgiris: Westermann e Motum riportano sotto gli ospiti (49-47), un attimo prima dell’uscita di Bogdanovic. Il subentrante Sloukas non fa però rimpiangere il serbo e battezza subito il suo ingresso con una tripla. Il livello della partita ora è ben diverso da quello del primo tempo. Al 30′ è 63-56. I primi possessi dell’ultimo quarto sono quelli decisivi ai fini del risultato: Vesely e Udoh mettono a ferro e fuoco il pitturato avversario, mentre i tiratori lituani sparacchiano da lontano. Sloukas dirige con eleganza gli ultimi assalti, Mahmatoglu assesta il colpo di grazia (77-62). Finisce 82-68 la sfida tra il maestro Obradovic e l’allievo Jasikevicius.

FENERBAHCE ISTANBUL: Udoh 14, Vesely 14, Antic 11, Bogdanovic 10

ZALGIRIS KAUNAS: Westermann 15, Motum 14, Milaknis 11

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy