EuroLega: vittoria del Crvena Zvezda contro il Barcelona

EuroLega: vittoria del Crvena Zvezda contro il Barcelona

Jenkins e Guduric portano ad una grande vittoria la Stella Rossa che infierisce su un Barcelona dimezzato dagli infortuni.

Commenta per primo!

Stella Rossa – FC Barcelona  76 – 65 (9-16; 31-15; 20-17; 16-17)

Arbitri: Ryzhik (Ucraina), Sahin (Italia), Fritz (Germania)

Stella Rossa: Rebic, Dangubic 2, Mitrovic 1, Lazic 9, Dobric, Simonovic 13, Rakicevic, Jenkins 8, Guduric 21, Jovic 4, Kuzmic 6, Bjelica 12. All. Radonjic

FC Barcelona: Rice 9, Dorsey 3, Ribas 9, Claver 12, Vezenkov 4, Peno, Eriksson 3, Oleson 15, Sena, Perperoglou 2, Tomic 8. All. Bartzokas

Quintetti
Stella Rossa: Dangubic, Mitrovic, Jenkins, Jovic, Kuzmic.
Barcelona: Rice, Claver, Oleson, Perperoglou, Tomic.

La Stella Rossa ottiene un’importante vittoria contro il Barcelona. I ragazzi di coach Radonjic hanno saputo resistere ai tentativi di allungo dei blaugrana nel secondo periodo, rispondendo con un netto parziale di 16 a 0 prima della pausa lunga. Questa volta poi, i serbi sono stati abili a non rilassarsi al rientro in campo ed hanno gestito bene il vantaggio, complice un Barcelona già dimezzato dalle assenze di Navarro, Koponen, Lawal e Doellman e che ha dovuto fare i conti anche con l’infortunio di Ribas di metà gara. Ottima la gara in crescendo di Jenkins e anche quella di Guduric, da segnalare per la Stella Rossa i ben 28 assist di squadra.

L’inizio gara è caratterizzato sostanzialmente dalle difese con le squadre che in attacco faticano a trovare soluzioni lucide e ideali. Il punteggio rimane basso per molto tempo e dopo la perfetta parità dei primi 5’ di gioco, è il Barca e tentare l’allungo guidato da Oleson che porta i suoi a chiudere la prima frazione 16 a 9.
Al rientro in campo i padroni di casa riaprono subito il match riportandosi a -1 grazie alle giocate di Jovic e Lazic. Gli spagnoli non si deconcentrano, Dorsey e Ribas riallungano e blaugrana ancora a +7. La Kombank Arena inizia a scaldarsi e il sostegno dei tifosi dà carica ai giocatori serbi. La premiata ditta Jenkins-Simonovic riporta avanti i padroni di casa completando una splendida rimonta e il finire della frazione si chiude nel segno di Guduric. Il 21enne serbo sigla gli ultimi 5 punti e completa un parziale di 16 a 0 in favore dei suoi. Si va al riposo con la Stella Rossa avanti 40 a 31.

Riprendono le ostilità e l’unico vero pericolo per la Stella Rossa è la Stella Rossa stessa. La squadra di Radonjic ha dimostrato nelle prime due gare di avere difficoltà nel gestire i vantaggi ampi di metà gara. Difficoltà pagata a caro prezzo nella gara d’esordio mentre nel secondo turno è andata meglio. I fantasmi rischiano di riapparire proprio sul finire della terza frazione con la tripla di Rice, unica vera fiammata per lui fino a quel momento, ma Jenkins risponde con la stessa moneta e 60 a 48 alla fine della terza frazione.
In chiusura di gara il gap oscilla dal +14 al -9 ma il Barca non ha energie per impensierire i serbi e la Stella Rossa porta a casa la vittoria con il punteggio di 76 a 65.

Nota a margine: il nuovo acquisto della Stella Rossa, Nate Wolters farà probabilmente il suo esordio nel prossimo turno. Il giocatore americano ha giocato in Europa la scorsa stagione con il Besiktas e approda alla formazione di Belgrado dopo il taglio ai Denver Nuggets.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy