EuroLega: Westermann guida lo Zalgiris, Baskonia K.O. a Kaunas

EuroLega: Westermann guida lo Zalgiris, Baskonia K.O. a Kaunas

Uno Zalgiris tutto cuore e difesa riscatta la sconfitta di Atene e trova la prima vittoria in EuroLega. Niente da fare per Bargnani (17 punti e 3 rimbalzi in 27′) e il suo Baskonia, che cede nell’ultimo quarto.

ZALGIRIS KAUNAS 78–73 BASKONIA VITORIA GASTEIZ (20-23, 14-17, 27-21, 17-12)

Uno Zalgiris Kaunas tutto cuore e difesa riscatta la sconfitta di Atene trovando la prima vittoria stagionale in EuroLega, rimontando dopo il -6 dell’intervallo e limitando ad appena 12 punti nell’ultimo quarto l’attacco del Baskonia, che invece incappa nella prima sconfitta del suo cammino europeo. Prestazione da incorniciare per Leo Westermann, che aggiorna il career high in Eurolega in termini di punti e valutazione totale, rispettivamente 20 e 2417 punti e 3 rimbalzi in 27′ per Andrea Bargnani, che guida l’attacco dei baschi insieme ad Adam Hanga, top scorer dei suoi con 18 punti.

La cronaca: avvio frizzante, con il Baskonia che entra nel match con un parziale di 6-0 e lo Zalgiris che si affida a Leo Westermann, 5 punti nei primi 5’, con il punteggio in equilibrio sul 14-14, confezionato dall’intuizione di Hanga per Bargnani. I baschi provano ad aprire il gas a cavallo tra primo e secondo quarto, trovando il massimo vantaggio sul +9, ma lo Zalgiris riesce a sistemarsi in difesa e controbatte con un parziale di 7-0, che porta i baltici a un possesso dal Baskonia, sul 34-36, mentre il magistrale step back di Bargnani conduce la partita all’intervallo, sul 34-40. Lo Zalgiris muove bene la palla in attacco e torna a un possesso dal Baskonia, sul 51-52 al 25’, grazie alla tripla con spazio di Westermann. Alonso tenta la carta Akognon per aumentare l’energia dei suoi che, nonostante un ottimo 65% da 2 punti, continuano a subire la verve dei lituani, che spingono sull’acceleratore arrivando alla vigilia dell’ultimo quarto in assoluto equilibrio, sul 61-61. Larkin prende per mano il Baskonia, prima giocando un redditizio alto-basso a beneficio di Shengelia, poi creandosi lo spazio per colpire con la bomba, che riporta i suoi avanti 67-68 al 33’. Bargnani rimane in campo nonostante il fallo a carico, dall’altra parte Westermann è un siluro nell’attaccare il ferro dei baschi e appoggiare al vetro il 16° punto di serata, con lo Zalgiris che, di riffa o di raffa, conduce di 2 possessi, sul 72-68 al 36’. La difesa dello Zalgiris eleva ancora la propria concentrazione e, con le stoppate di Ulanovas su Shengelia e di Kavaliauskas – splendida difesa in aiuto – su Hanga, si avvicina alla meta, conducendo 75-68 al 38’. Akognon fallisce l’appoggio in contropiede ma Seibutis, spendendo il fallo sulla tripla semi-disperata di Larkin, offre un’ultima chance ai baschi, con il punteggio sul 76-70 a 20’’: l’1\3 dell’ex Nets, però, chiude di fatto il match, con la sirena che arriva sul 78-73.

ZALGIRIS KAUNAS: Westermann 20, Motum 12, Milaknis 9

BASKONIA VITORIA GASTEIZ: Hanga 18, Bargnani 17, Shengelia 13

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy