Europei Under 20, l’Italia chiude al quinto posto. Battuta la Lettonia

Europei Under 20, l’Italia chiude al quinto posto. Battuta la Lettonia

L’Italia chiude con una vittoria l’Europeo under 20 di Helsinki battendo la Lettonia nella finale per il quinto posto. Ottima prova per Diego Flaccadori autore di 18 punti, 7 rimbalzi e 7 assist.

Commenta per primo!

Gli azzurrini di Pino Sacripanti chiudono l’Europeo Under 20 di Helsinki vincendo la finale per il 5° posto contro la Lettonia grazie ad una grande prestazione di Diego Flaccadori, autore di 18 punti. I ragazzi di Sacripanti migliorano così il nono posto della passata edizione giocata proprio in Italia dodici mesi fa.

Sacripanti si presenta ad inizio gara con Mussini, Rossato, Flaccadori, Tote e Guariglia nel quintetto base, mentre o lettoni rispondono con Feikners, Gutmanis, Lomasz, Stradnieks e Cavars. L’inizio gara è tutto a favore degli azzurri che vanno avanti fino al 7-3 nei primi minuti di gioco. La reazione lettone non si fa attendere con un parziale di 5-0, ma Flaccadori e Mussini dimostrano di essere entrati subito nel match e piazzano il contro break da 10-2 che porta l’Italia avanti sul 17-10. Il match , però, è piuttosto equilibrato e lo dimostra il ritorno della Lettonia che rientra e grazie al canestro di Gutmanis allo scadere chiude il primo quarto sotto di tre punti, sul 25-22. Il secondo quarto inizia con una sfida personale tra Moretti e Cavars che segnano a ripetizione e spingono il punteggio fino al 31-30. Gli azzurri provano a prendere margine con Candi e Luposor e arrivano fino al +8 ma Lomasz si mette in proprio, realizza 7 punti consecutivi e rimette in piedi il match. In chiusura di tempo Flaccadori e Hazners allungano il punteggio, ùa persiste l’equilibrio, con le squadre che vanno alla pausa lunga sul 43-42.

Al rientro dagli spogliatoi l’Italia sembra essere un’altra squadra, cambia marcia fin dai primi secondi e con un parziale di 10-2 nei primi tre minuti e costringe la Lettonia a chiamare timeout. La pausa non serve però ai lettoni che continuano a subire l’attacco azzurro che dapprima si spinge fino al +15 (61-46) con il canestro di Flaccadori e poi allunga ulteriormente fino al +18. La reazione attesa della Lettonia non c’è e a 10 minuti dalla fine l’Italia è aventi 72-55 con la partita che sembra già messa in ghiaccio. Negli ultimi 10 minuti Sacripanti inizia a mettere in campo anche chi ha giocato meno per dare la possibilità a tutti gli azzurri di dare il loro contributo e la loro presenza nel torneo. La Lettonia sembra comunque uscita dalla gara e l’Italia continua a gestire bene il match, nonostante i canestri diminuiscono vistosamente e si tende a gestire la gara. A metà quarto l’Italia è avanti 84-67 e qui gli azzurri accusano la stanchezza e un vistoso calo di concentrazione che permette alla Lettonia di rifarsi sotto fino al -5, sull’84-79, quando mancano 1:27 al termine. Da lì in poi però i lettoni non segnano più e i due liberi di Mussini fissano il punteggio finale sull’86-79. L’Italia chiude così la sua avventura al quinto posto, in un Europeo dove si sono viste ancora una volta le grandi qualità di Diego Flaccadori e Federico Mussini. Tutto il gruppo, comunque,  ha fatto bene e da speranza al futuro del basket azzurro.

ITALIA 86 – 79 LETTONIA (25-22; 43-42; 72-55)

Italia: Flaccadori 18 (7 reb, 7 ast); Candi 11; Guariglia 10; Moretti 9; Luposor 9; Tote 7; Mussini 6; Rossato 6; Msstellari 6; Severini 4; Donzelli; La Torre.

Lettonia: Gutmanis 17; Lomasz 14; Kohs 11; Cavars 11; Hazners 8; Saulitis 6; Krumins 5; Birkans 2; Feikners 2; Raimo; Stradnieks; Grinbergs.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy