FIBA Champions League: riscatto Venezia, Pinar Karsiyaka dominato al Taliercio

FIBA Champions League: riscatto Venezia, Pinar Karsiyaka dominato al Taliercio

I lagunari riscattano la brutta sconfitta di sette giorni fa imponendosi con grande autorità sui turchi

UMANA REYER VENEZIA  75-61  PINAR KARSIYAKA  (31-14, 11-17, 15-11, 18-19)

Bastano dieci minuti alla Reyer per spazzare via la brutta prestazione di settimana scorsa contro Le Mans. Al Taliercio, Bramos e compagni chiudono la pratica Pinar Karsiyaka già nel primo quarto, chiuso su un più che eloquente 31-14. La reazione degli ospiti, fatto salvo un timido tentativo nel secondo periodo, non arriva e così Tonut e compagni possono giocare la seconda metà di gara costantemente oltre la doppia cifra di vantaggio.

La partenza che non t’aspetti: la Reyer è forte ed aggressiva da subito. McGee, Peric ed un incontenibile Bramos (15 punti al 7′) lanciano Venezia sul +17 a fine prima frazione (31-14 al 10′). Il Pinar scivola sul -19 al 13′ (35-16), poi Baygul prova a guidare la riscossa (37-27 al 17′). McGee è un fattore per l’Umana negli ultimi minuti del secondo periodo e permette ai suoi di andare al riposo con un vantaggio in doppia cifra (42-31 al 20′).

Il terzo quarto prosegue sull’onda del precedente: un gap che oscilla continuamente tra i 10 e i 14, con i turchi mai in grado di riaprire realmente i giochi. Venezia chiude con autorità il parziale e al 30′ comanda 57-42.Ci si aspetta l’ultimo tentativo di reazione del Karsikaya, ma invece è sempre una determinata Reyer ad allargare la forbice (69-47, +22 al 34′). Il Pinar, spalle al muro, decide allora di metterla sul piano fisico: a poco meno di 5′ dal termine, nasce una rissa nell’area orogranata che vede come principali protagonisti Ejim e Summers. Espulso quest’ultimo per la reazione ed altri tre giocatori (Hagins e McGee da una parte, Dillard dall’altra) entrati sul parquet senza autorizzazione e coinvolti nel marasma generale. Gli ultimi possessi servono solo ai turchi per raggiungere quota 60 e diminuire il distacco, mentre in casa lagunare Visconti timbra l’esordio europeo con 2 punti dalla lunetta.

UMANA REYER VENEZIA 75-61 PINAR KARSIKAYA (31-14, 42-31, 57-42).

Umana Reyer Venezia: Haynes 9, Hagins 8, Ejim 2, Peric 10, Bramos 15, Tonut 7, Visconti 2, Filloy 4, Ress, Ortner 2, Viggiano 4, McGee 12. All. De Raffaele.

Pinar Karsikaya: Dillard 6, Petway 3, Baygul 22, Guven 2, Celep, Brown ne, Ponitka 6, Owens 6, Gulaslan, Karahan 3, Senturk 2, Summers 11. All. Markovic.

Fotogallery a cura di Giacomo Martines

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy