FIBA Champions League – Venezia travolge il Kataja

FIBA Champions League – Venezia travolge il Kataja

Prima vittoria esterna nella competizione europea per la squadra di De Raffaele che s’impone con autorità in terra finlandese

Commenta per primo!

Convincente successo dell’Umana Reyer che si sbarazza del Kataja Basket con estrema facilità: 68-92 il punteggio finale in favore di Venezia. In doppia cifra ben 5 giocatori: Ejim, Haynes, Ortner, Viggiano e McGee.

L’avvio, a sorpresa, è tutto di marca locale: Mullings e Johnson trascinano il Kataja su un impronosticabile 9-0 al 3’! Il timeout di De Raffaele serve a schiarire le idee degli orogranata: al 6’ si concretizza il vantaggio ospite con Viggiano (3/3 da 3 nel 1° quarto). L’Umana, con McGee e Haynes, allunga nel finale di periodo: al 10’ KAT 18-26 VEN.
Gli attacchi finlandesi sono sterili e si stampano spesso e volentieri sul muro lagunare: a metà 2° parziale Ortner fissa il punteggio su un rassicurante +17 (20-37 al 15’). La spinta veneziana non accenna a fermarsi e la Reyer allarga facilmente la forbice fino al +23 con il quale si torna negli spogliatoi: al 20’ KAT 27-50 VEN.
Poco da segnalare nei restanti 20 minuti: l’Umana gestisce con ordine ed equilibrio il vantaggio accumulato nella prima fase della partita e torna così a Venezia con due punti molto importanti per la corsa alla qualificazione. Da segnalare anche i 2 punti a referto del giovane Visconti. Termina: 68-92.

KATAJA BASKET 68–92 UMANA REYER VENEZIA (18-26, 27-50, 44-69)

Kataja Basket
King 6, Makalainen 6, Niemi 6, Johnson 14, Perttu, Huolila, Seppala, Brown 5, Bradley 11, Lasaroff, Mullings 17.

Umana Reyer Venezia
Haynes 14, Ejim 14, Peric 7, Bramos 7, Tonut 9, Visconti 2, Filloy 5, Ress, Ortner 11, Viggiano 12, McGee 11.

MVP BASKETINSIDE.COM: Stefano Tonut (9 punti (4/5 al tiro), 7 rimbalzi, 4 assist, 2 recuperi in 17′.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy