FIBA Europe Cup: Cantù battuta in trasferta, vince il Saint Thomas Basket Le Havre

FIBA Europe Cup: Cantù battuta in trasferta, vince il Saint Thomas Basket Le Havre

Una brutta FoxTown cade in Francia, perdendo 82-78 sul campo del Le Havre. Serata opaca per la formazione di Corbani, mai apparsa troppo dentro la partita. E’ un verdetto però che non fa testo, perchè grazie alla vittoria del Boras contro i Bulls, Cantù strappa la qualificazione alla fase successiva.

Cronaca:

Cantù parte bene, apre le danze dopo appena 15 secondi con Heslip, servito perfettamente da LaQuinton Ross, che insacca dall’arco e mette a referto i primi tre punti del match. I francesi non si fanno sorprendere e rispondono immediatamente con Lawrence Hill che appoggia a tabellone: primi due punti per la squadra di casa. Primo quarto punto a punto per più di 7 minuti, ma Cantù non ci sta, prende in mano la partita e a tre minuti dal termine del periodo stabilisce il + 7 con un lay-up di Amedeo Tessitori. Il Saint Thomas Basket riesce a svegliarsi solo agli sgoccioli, a 10 secondi dalla fine Dugat scarica per Vassallo, la difesa di Cantù si addormenta, e il portoricano inchioda dai tre punti. Si chiude il primo quarto, 22-25 per la squadra di coach Corbani. Il secondo quarto sembra recitare lo stesso copione del primo, le squadre continuano a inseguirsi fino al quarto minuto di gioco. Questa volta è il Saint Thomas ad assumere il controllo e a congelare il punteggio: 40-32, ma dopo c’è solo Cantù. Tessitori serve Hasbrouck che dalla media distanza insacca due punti, passano 6 secondi, Hodge ruba palla a Lawrence Hill, serve Heslip che mette a segno e Cantù è già a – 4. Ultimo minuto di gioco, Tessitori segna il primo tiro libero ma sbaglia il secondo, Cantù resta in attacco, e dopo una tripla sbagliata da Hasbrouck, passano appena 10 secondi e Hodge ci pensa, decide e segna da tre a 20 secondi dal termine del primo tempo. Il risultato si blocca sul 42-42. Nella ripresa, Cantù sblocca il risultato, ma i francesi scendono in campo più determinati, e dopo aver inseguito per più della metà del periodo gli avversari, prende in mano la situazione e a due minuti dal termine stabilisce il + 6 con una fantastica schiacciata di Remi Barry. Cantù prova a riemergere con i due tiri liberi messi a segno da Hodge, ma a chiudere il quarto è Malela Mutuale, 63-59 per il Saint Thomas. L’ultimo quarto è decisivo per la squadra di casa che riesce a mantenere il vantaggio fino alla fine della partita. Cantù continua ad inseguire fino agli ultimi minuti, in cui prova e riprova il sorpasso, fino ad arrivare appena due punti sotto. A 5 secondi dalla fine la responsabilità è di Hasbrouck, prova la tripla ma viene prontamente stoppato, sarà poi sostituito da Hill. E’ l’ultimo tiro libero di Dugat a chiudere il match. Il Saint Thomas vince per 82-78 contro una grande Pallacanestro Cantù.

Saint Thomas Basket Le Havre  82 – 78  Foxtown Cantù

Le Havre: Vassallo 20 + 5 rimbalzi + 5 ast, Dugat 20 + 2 rimbalzi + 3 ast, Adolphe 11 + 9 rimbalzi, Brown 10 + 6 rimbalzi, Mutuale 7 + 5 rimbalzi + 2 ast, Hill 6 + 4 rimbalzi, Deane 4 + 2 rimbalzi + 2 ast, Barry 4 + 4 rimbalzi.

Cantù: Heslip 18  + 3 rimbalzi + 3 ast, Berggren 14 + 6 rimbalzi, Abass 13, Hasbrouck 9 + 2 rimbalzi + 5 ast, Hodge 7 + 4 ast, Tessitori 7 + rimbalzi + 3 ast, Ross 5 + 6 rimbalzi + 2 ast.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy