FIBA Europe Cup: Chalon si conferma al comando, Cantù è battuta

FIBA Europe Cup: Chalon si conferma al comando, Cantù è battuta

Commenta per primo!

Trasferta amara in terra francese per la Fox Town di coach Bazarevich che, ancora priva dei nuovi arrivati Fesenko e Ukic e con un Hasbrouck non ancora al meglio, perde 89-78 contro l’Elan Chalon. I bianco-blu sono costretti a una partita sempre all’inseguimento e, nonostante le bombe di un Heslip da 23 punti, pagano dentro il pitturato e a rimbalzo (44 vs 31) e cedono il primo psoto del girone.

I padroni di casa partono forte e, con un Booker subito attivo dentro il pitturato, piazzano un 7-0 in meno di 100 secondi che non intimidisce Cantù. I bianco-blu, infatti, reagiscono a partire dai 6 punti di Tessitori e impattano con la bomba di Helsip (17-17), chiudendo il primo intervallo sotto di una sola lunghezza (21-20° causa della bomba di Kalinoski.

In avvio di secondo quarto si abbassano di qualche giro i ritmi vertiginosi della prima frazione e, mentre Evtimov infila la bomba del +6 (27-21) e i francesi confezionano un lento parziale di 12-0 (31-21), bisogna aspettare quasi 5 minuti per il primo canestro ospite a firma di Heslip (31-24) e  per il contro-break canturino (31-28). Dopo il timeout dei padroni di casa, Lessort fa la voce grossa a rimbalzo offensivo e, nonostante altri 5 punti di Heslip, permette ai padroni di casa di chiudere avanti di 9 lunghezze all’intervallo lungo (42-33).

In avvio di terzo periodo i francesi scavallano la doppia cifra di vantaggio con il solito Booker (44-33) e, sul piazzato di Roberson, toccano il massimo vantaggio (62-46) in controllo del pitturato. La reazione di Cantù passa dal buon ingresso di Wojciechovski, 4 punti in fila, dal gioco da 3 punti di Hodge (65-58) e dalle bombe di Helsip (65-61), così si va all’ultimo intervallo con un margine di sole 6 lunghezze (67-61).

L’avvio di quarto period è una sfida al tiro tra Wojciechovski (67-64) e Evtimov (73-68) ma, sul gioco da 3 punti di Lessort (78-69), coach Bazarevich decide di chiamare timeout. Al rientor, però, la bomba di Hazzel riporta il divario in doppia cifra (81-71) e relega gli ultimi due minuti a una questione di margine in ottica differenza canestri; alla sirena finale il tabellone recita 89-78.

ELAN CHALON-FOX TOWN CANTU’ 89-78 (22-21;42-33;67-61;89-78)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy