FIBA Europe Cup, F4 F: il sogno di Varese sfuma nel finale, vince Francoforte

FIBA Europe Cup, F4 F: il sogno di Varese sfuma nel finale, vince Francoforte

La Openjobmetis Varese conduce la finale per lunghi tratti, prima di essere rimontata nell’ultimo quarto e soccombere sotto i colpi di Robertson e Theodore. Resta l’amaro in bocca per la squadra di Moretti.

Trentuno anni dopo l’ultima volta (sconfitta in finale di Coppa Korac contro Milano) e trentasei dopo l’ultimo successo (Coppa delle Coppe con Cantù) la Pallacanestro Varese è tornata a giocare una finale di una competizione europea. Avversario il Fraport Skyliners, capace di perdere una sola volta in stagione in Europe Cup. La squadra di Moretti ha condotto fin dalle prime battute, arrivando anche in doppia cifra di vantaggio prima che nel finale Francoforte emerga con una grande rimonta, che vale la vittoria. Robertson, con 15 punti, è l’MVP della partita.

Varese parte con Wright, Wayns, Kuksiks, Kangur e Davies, mentre Francoforte sceglie Theodore, Robertson, Doornekamp, Barthel e Voigtmann. La squadra di Moretti esce meglio dai blocchi di partenza della gara, con un 7-0 nei primi tre minuti: i tedeschi hanno basse percentuali e la Openjobmetis riesce a mantenere un buon margine. Un momento di difficoltà offensiva di Varese e la crescita degli avversari valgono la parità a quota 11. Gli ultimi minuti confermano il grande equilibrio ed un buzzer beater di Wright vale il 16-15 al termine del primo periodo. Anche in apertura di secondo parziale nessuna delle due squadre sembra riuscire a creare un break importante, anche se la squadra italiana continua ad essere in vantaggio, con il margine che varia da 2 a 5 punti. A metà frazione il punteggio è 24-19, con una stoppata di Davies che infiamma il pubblico: la successiva tripla di Cavaliero vale il +8 e provoca il time-out dei tedeschi. Francoforte reagisce ma la Openjobmetis riesce a controllare i minuti finali prima dell’intervallo: un canestro di Wayns in chiusura di tempo vale il 31-25 con cui le due squadre vanno al riposo.

L’inizio di terzo quarto è molto contratto da parte delle due squadre: alcune brutte scelte in attacco impediscono di segnare con continuità, prima che due triple consecutive di Kangur e Wayns spingano Varese al massimo vantaggio sul 38-28, con Francoforte costretta a fermare l’inerzia. Sono Wright e Wayns i grandi protagonisti del momento positivo della squadra di Moretti, che riesce a mantenere un buon margine nonostante gli sforzi compiuti dai tedeschi. Dopo 30 minuti di gioco la Openjobmetis è in vantaggio per 47-38. Un 6-0 di Francoforte in apertura di ultimo parziale riduce le distanze ad un solo possesso tra le due squadre: un lay-up del solito Wayns è ossigeno puro per la squadra di Moretti, ora chiaramente in difficoltà. Tre canestri di Robertson da 3 punti valgono il 52-50 a 6 minuti dalla conclusione. E’ un festival dei canestri da oltre l’arco, da una parte e dall’altra: il punteggio ora si muove molto rapidamente e a 3 minuti dalla fine Varese conduce ancora 58-55. I canestri di Wayns e Theodore valgono la parità a quota 62 a 1 minuto dalla fine, prima che un fallo di Davies regali allo stesso Theodore 3 tiri liberi che spingono Francoforte a +3 a 27 secondi dalla fine. Le triple di Kuksiks e Wayns escono e l’1/2 di Voigtmann regala il +4 ai tedeschi che vincono per 66-62. Il migliore è Robertson (15), seguito da Theodore (13) e Voigtmann (12), mentre per Varese Wright (19) e Wayns (16) non bastano.

OPENJOBMETIS VARESE – FRAPORT SKYLINERS 62 – 66 (16-15, 15-10, 16-13, 15-28)

OPENJOBMETIS VARESE: Davies 3, Wayns 16, Varanauskas n.e., Testa n.e., Cavaliero 3, Wright 19, Campani 6, Kangur 7, Rossi n.e., Ferrero 2, Pietrini n.e., Kuksiks 6

FRAPORT SKYLINERS: Klein, Little, Merz n.e., Voigtmann 12, Barthel 9, Richter n.e., Robertson 15, Morrison 6, Theodore 13, Scrubb 6, Doornekamp 5

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy