FIBA Europe Cup: il fattore H trascina Cantù, Bulls annientati da Hasbrouck e Heslip

FIBA Europe Cup: il fattore H trascina Cantù, Bulls annientati da Hasbrouck e Heslip

La FoxTown s’impone contro i modesti austriaci del Ece Bulls grazie a un terzo periodo da 29-9, dopo una prima metà di gara più equilibrata del previsto, con gli ospiti capaci di andare al riposo col minimo vantaggio (40-43). Inutile poi la quarta frazione, dove la squadra di Corbani ha subito messo la parola fine alla contesa, trascinata a suon di triple di uno scatenato Hasbrouck, autore di 22 punti finali. Complice anche la sconfitta del Boras, la formazione di Corbani vola in testa al girone agganciando gli svedesi e i francesi del Le Havre. Cantù: Hall-Heslip-Abass-Ross-Berggren Ece Bulls: Woaschank-Kramer- Shaw-Ray-Stegnjaic KRAMER SUPER, CANTU’ E’ SOTTO- Cantù parte subito forte, con le triple di Heslip e Abass che scrivono l’8-4 iniziale. Quattro punti di Kramer e la bomba di Woschank valgono il sorpasso ospite. Abass però trova ancora nuovamente la via del canestro, portando la propria squadra sul 16-14, ma i Bulls replicano prontamente con l’ottavo punto personale di Kramer che vale la parità a quota 16. Corbani getta nella mischia anche Zugno, ma il break è tutto degli ospiti che spinti dal solito Kramer e la schiacciata di Ray, toccano il più cinque (17-22).  La Fox Town però rientra, con il 2+1 di Hasbrouck e il rimbalzo offensivo convertito in due punti da Ross che valgono il 24-24 dopo dieci minuti. Dopo due giri di lancette a vuoto è Wojciechowski dall’arco a bucare la retina, ma gli ospiti continuano a macinare punti su punti con Ray, Greimeister e Woschank che rifirmano il controsorpasso sul 32-35. La formazione di Corbani continua a faticare sul fronte offensivo, affidandosi troppo spesso alle iniziative di Ross. Gli austriaci ne approfittano così per controllare il ritmo e volare sul 38-43 con il 2/2 di Kramer. L’ultimo acuto è di Wojciechowski che vola a schiacciare l’alzata di Hall fissando il meno tre all’intervallo (40-43). RAFFICA DI TRIPLE, BULLS K.O-Dopo la pausa lunga, la formazione di casa parte alla grande: tripla di Hall, canestro di Ross e due punti di Berggren per il 47-43. Gli austriaci sbandano, Ross vola a inchiodare due possessi di vantaggio, obbligando all’immediato timeout la formazione ospite. A interrompere il digiuno ospite sono prima Stegnjaic e Ray, ricucendo fino al meno quattro. Berggren si mette in mostra posterizzando il proprio marcatore, ma è la bomba di un liberissimo Heslip a riallontanare la squadra di casa sul 56-47. Ahmetbasic s’iscrive a bersaglio dai 6.75, Ray da sotto e i Bulls sono di nuovo a contatto (58-52). Cantù però torna a premere, allungando con due triple di Hasbrouck e Heslip, che valgono il più dodici sul tabellone. La Foxtwon si esalta e completa nel migliore dei modi il terzo periodo, prima con l’undicesimo punto di Heslip poi con l’invenzione di Cesana che sullo scadere del terzo quarto manda a segno una super tripla per il 69-52.  I primi punti personali di Zugno valgono il massimo vantaggio in apertura di ultima frazione sul 73 55. I titoli di coda arrivano a cinque minuti dal fine, con tre triple di fila di Hasbrouck per l’82-61, con il numero quarantuno che vola a quota 22 punti personali. Il finale serve solo alle statistiche, Cantù s’impone con il punteggio di 85-70. MVP BASKETINSIDE.COM: Hasbrouck FOXTOWN CANTU’ – ECE BULLS 85 70 Cantù: Berggren 8,  Abass 9 , Heslip 14 , Ross 13, Zugno 2, Nwohuocha, Wojciechowski 7 , Cesana 3 , Hall 5, Tessitori 2, Hasbrouck 22. Bulls: Ray 17, Ahmetbasic 5, Kramer 23, Moschik ne, Stegnajaic 2, Greimeister 9, Shaw 8, Schrittwieser ne, Holton, Woschank 6, Primosch ne.

Fotogallery a cura di Alessandro Vezzoli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy