FIBA Europe Cup – La Sidigas liquida Utena nel secondo quarto: è semifinale

FIBA Europe Cup – La Sidigas liquida Utena nel secondo quarto: è semifinale

Taa le mura amiche del PalaDelMauro, i biancoverdi superano senza problemi i lituani ed approdano in semifinale nella competizione continentale.

di Davide Scioscia

Basta un super secondo quarto alla Scandone Avellino per battere la Juventus Utena ed ottenere il pass per la semifinale di FIBA Europe Cup. La partita, conclusa 85-68 per i padroni di casa, ha vissuto di un sostanziale equilibrio per il primo periodo di gioco, poi la Sidigas ha ingranato la sesta ed ha letterlamente messo in ginocchio la squadra lituana con un secondo periodo da 31-8, per poi gestire la gara senza patemi di troppo nei secondi 20’. MVP del match D’Ercole, che ha chiuso con 17 punti (5/7 da tre), ben coadiuvato da Rich (14) e Wells (10); per Utena Korniienko (18) e Kupsas (15) sono stati gli ultimi ad arrendersi. Adesso la squadra di Sacripanti dovrà, dunque, giocarsi la finalissima contro i Bakken Bears, usciti vincitori dall’altro quarto di finale contro Le Portel.

STARTING FIVE:
Sidigas: Filloy, Rich, Wells, Leunen, Fesenko
Juventus: Buterlevicius, Bickauskis, Siksnius, Guscikas, Dendy

PRIMO TEMPO: Dopo il +5 firmato in avvio da Rich e Fesenko per la Scandone, è Dendy a sbloccare gli ospiti fissando il punteggio sul 6-3 al 3’. All’uscita dal timeout Utena prova a mantenersi a contatto con il buon ingresso di Kupsas, ma la Sidigas tiene alta la guardia e col canestro di Rich va a +6 al 6’ (12-6); il parziale interno aumenta fino a 7-0, grazie ai punti di Fitipaldo e Rich, e viene interrotto solo da due liberi di Biackuskis all’8’ (17-10), prima che la bomba sulla sirena di Siksnius non riduca ulteriormente il divario: al 10’ è 19-15. Dopo due canestri spettacolari di Scrubb e Rich, la Juventus reagisce con Korniienko e Siksnius per il 23-19 del 13’. La Scandone alza l’intensità su ogni pallone e grazie a Scrubb e Fesenko piazza un break di 9-0 toccando il +13 al 15’ (32-19). Utena è poco lucida e la Sidigas ne approfitta incrementando ancora di più il vantaggio con otto punti in fila di D’Ercole ed un 2+1 di Wells: al 18’ è +20 (43-23); la squadra di casa continua a martellare il canestro, con Utena che è decisamente sulle gambe e precipita fino al -27 con cui si va all’intervallo (50-23).
SECONDO TEMPO: Provano subito a scuotersi gli ospiti con un parziale di 0-8 griffato da Buterlevicius, Kupsas e Korniienko, interrotto dal canestro in entrata di Filloy: 52-31 al 23’. Sono fasi un po’ confuse del match, in cui il divario rimane pressoché invariato, infatti al 27’ è 57-36; Wells segna in layup su grande imbeccata di Lawal, dall’altra parte risponde Dendy con un piazzato dai 6 metri al 28’ (59-38); il terzo quarto si chiude con una bomba per parte: D’Ercole e Zakas scrivono il 65-46 del 30’. Kupsas e Korniienko non danno cenni di resa, ma Avellino risponde con Leunen e D’Ercole per il rinnovato +20 del 33’ (70-50). Il copione si ripete: la Juventus cerca di continuare in maniera dignitosa, con protagoinisti i soliti Kupsas e Korniienko, dall’altra parte la Sidigas si diverte con Fitipaldo che smazza gli assist a D’Ercole e Zerini per l’80-60 del 36’; nella festa irpina si aggiunge anche l’ingresso di Parlato: è ormai garbage time, con la Scandone che può brindare al passaggio del turno. 85-68 il finale al Del Mauro.

Sidigas AvellinoJuventus Utena 85-68
Parziali: 19-15; 50-23; 65-46

AVELLINO: Zerini 6, Wells 10, Fitipaldo 8, Fucci, Lawal 2, Leunen 5, Scrubb 8, Filloy 9, D’Ercole 17, Rich 14, Fesenko 6, Parlato. Coach: Sacripanti.

UTENA: Bickauskis 4, Ireland, Siksnius 10, Samenas n.e., Guscikas 2, Korniienko 18, Buterlevicius 6, Zakas 8, Dendy 5, Kupsas 15. Coach: Urbonas.

Arbitri: Bulto, Michaelides, Yilmaz.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy