Fiba Europe Cup – Reyer battuta a Kormend ma qualificata

Fiba Europe Cup – Reyer battuta a Kormend ma qualificata

I lagunari cedono nel finale agli ungheresi dell’Egis Kormond nel ritorno degli ottavi di finale ma grazie alla vittoria del Taliercio approdano ai quarti

di Riccardo Lucarini

Dopo la roboante vittoria casalinga nella partita di andata (+32) ,Venezia si presenta in Ungheria per affrontare una partita che ha una valenza relativa dal punto di vista sportivo. Venezia si presenta al via senza Haynes, volato negli USA per motivi familiari. Primo tempo caratterizzato da uno show degli attacchi, che complici le difese molto poco attente la fanno da padrone. Entrambi i team superano il 40% da 3 e le squadre vanno a riposo sul +7 Reyer. Nella ripresa L’Egis Kormend riduce subito il gap e la partita è punto a punto. L’ultimo minuto è una girandola di emozioni con sorpasso e controsorpassi ma alla fine è l’Egis a prevalere 88-86.

 

 

LA PARTITA:

Difese molto rivedibili a inizio partita. Venezia è spinta da un gran Tonut (13 punti con 5/6 al tiro nel primo quarto) ma gli ungheresi non vogliono sfigurare e la partita rimane equilibrata. Al 7′ la bomba di De Nicolao fissa l’incontro sul 19-24 costringendo l’Egis al timeout. Al rientro in campo le cose non cambiano è una tripla di Wright fissa il 22-29 finale.

Grande rimonta Egis in avvio di seconda frazione. Gli ungheresi rientrano pericolosamente fino a trovare il sorpasso con Halasz sul 35-34 al 4′. Venezia non molla e trova il contro sorpasso con Peric che fissa il 37-38 al 5′. Venezia allunga nel finale di quarto grazie alla grandissima vena realizzativa di Tonut ( 22 nel primo tempo) . All’intervallo lungo il punteggio recita 45-52.

Terzo periodo che inizia con le difese molto più concentrate. L’Egis sfrutta la
maggiore precisione dall’arco e al 6′ rientra firmando il 58-57 con una bomba di Nemeth. Venezia però continua a giocare e al 7′ ritorna in testa grazie a un libero di Jenkins (61-60). L’Egis rimane in partita e firma con una schiacciata di Fanning sulla sirena il 65-64 del 30′.

I lagunari continuano una partita molto corale in attacco e trovano il pareggio al 2′ con una tripla di Cerella (67-67). Le squadre rimangono appaiate fino al 4′ quando due triple di Peric e Daye firmano il 71-76 Reyer costringendo Cizmic a fermare il tempo. La Reyer guidata dal
solito Tonut mantiene il vantaggio fino al 9′ (82-84). A 35″ dal termine Wright firma il sorpasso Kormond con una tripla in isolamento (85-84). Jenkins replica subito con un jumper dalla media. Gli ungheresi hanno la palla decisiva e Ferencz non sbaglia dai 6 e 75 lasciando però 3″ sul cronometro (88-86). Tonut però sbaglia il tiro del pareggio consegnando la vittoria agli ungheresi. Finisce 88-86.
TABELLINO:

EGIS KORMEND-UMANA REYER VENEZIA 88-86 (22-29, 45-52, 65-64)

EGIS KORMEND: Ban, Csorvasi 4, Davis-Smith 6, Fanning 15, Ferencz 18, Halasz 2, Horti 10 (11 rimbalzi), Marton, Nemeth 6, Oroszi, Tuoyo 10, Wright 17. All. Cizmic

UMANA REYER VENEZIA: Biligha 4, Bolpin, Bramos, Cerella 3, Daye 7, De Nicolao 8, Jenkins 6, Johnson 8, Peric 19, Ress, Tonut 24, Watt 7. All. De Raffaele

 

MVP BASKETINSIDE: Csaba Ferencz ( 18 punti, 8 rimbalzi, 1 assist, 21 di valutazione)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy