FIBA Europe Cup – Rich domina, ma la Sidigas cala nel finale: è solo +3 sui Bears

FIBA Europe Cup – Rich domina, ma la Sidigas cala nel finale: è solo +3 sui Bears

La squadra di Sacripanti vince solo di misura nell’andata della semifinale di FIBA Europe Cup, facendosi rimontare quasi completamente dalla formazione danese. Tutto si deciderà fra sette giorni in Danimarca.

di Davide Scioscia

Bene ma non benissimo per la Sidigas Avellino, che nell’andata della semifinale di FIBA Europe Cup vince col punteggio di 75-72 contro i Bakken Bears. Una vittoria che lascia un pizzico di amaro in bocca, se non altro perché la Scandone è stata anche in vantaggio di 14 lunghezze nel corso di un terzo quarto dominato, per poi calare vistosamente nell’ultimo periodo conclusosi con un 10-20 eloquente in favore degli ospiti. MVP del match sicuramente Jason Rich, autore di una superba prova da 28 punti, 8 rimbalzi e 4 assist per un totale di 30 di valutazione; dall’altra parte gran serata per Michel Diouf, che ha messo a referto 26 punti con un ottimo 10/13 dal campo. Dunque, la Sidigas dovrà giocarsi la finale nel ritorno in Danimarca mercoledì prossimo: il vantaggio non è assolutamente rassicurante e non sarà un ambiente facile, ma la truppa biancoverde ha tutte le carte in regola per passare il turno.

STARTING FIVE:
Sidigas: Fitipaldo, Rich, Scrubb, Leunen, Fesenko
Bears: Wiggins, Akoon-Purcell, Jukic, Crockett, Diouf

PRIMO TEMPO: Buono l’inizio della Sidigas, che con la bomba di Rich, il layup di Scrubb ed un libero a segno di Fesenko si porta sul 6-0: dopo 3’ è subito timeout per gli ospiti. La reazione dei Bears arriva repentina e, grazie ai piazzati di Diouf ed i liberi di Akoon-Purcell, ricuciono lo strappo al 5’ (6-6). La Scandone risponde con le scorribande di Scrubb, ma dall’altra parte due bombe di Bishop e Darboe danno il vantaggio ai Bears all’8’ (10-12); entra in campo D’Ercole e manda subito dentro una tripla, ma Pedersen lo imita alla perfezione e impatta sul 15-15 al 10’. Il secondo periodo si apre con uno 0-5 griffato da Diouf, che dà ai Bears il +5 al 12’ (15-20). Dopo la risposta biancoverde firmata da Zerini e Rich è ancora Diouf, coadiuvato da Wiggins, a tenere avanti i danesi, ma altri quattro punti consecutivi di Rich riporta il risultato in parità al 16’ (24-24); Scrubb e Rich riportano davanti la Sidigas, ma i Bears rispondono subito da sotto con Christoffersen per il nuovo pari al 18’ (31-31); il finale di quarto è tutto del bomber irpino, che con altri 6 punti consecutivi permette ai locali di condurre all’intervallo 37-31.
SECONDO TEMPO: L’inizio di terzo quarto è di marca ucraina, con Fesenko che con quattro punti ed una schiacciata permette alla Scandone, insieme al solito Rich e Leunen, di toccare il +11 al 23’ sul 45-34. Diouf e Jukic provano a suonare la carica ai Bears, ma Avellino è attenta alle folate offensive degli avversari e con Wells e Lawal allunga a +14 al 26’ (52-38); Lawal fa ancora 2/2 dalla lunetta, con i danesi che provano a rientrare nel match grazie alle triple di Laerke e Darboe al 28’ (58-50); Bishop va a segno da sotto, ma dall’altra parte Filloy e D’Ercole mettono le bombe del nuovo +13: al 30’ è 65-52. L’uomo in più dei Bears di stasera, Diouf, riporta subito i suoi sotto la doppia cifra di svantaggio: 65-56 al 32’ e timeout per Sacripanti. Akoon-Purcell e Crockett sono il motore offensivo degli ospiti, ma dall’altra parte c’è un monumentale Rich che segna da tre il suo ventisettesimo punto per il 72-63 del 36’; anche Diouf è in serata di grazia e, insieme a Jukic, riporta Bakken a -6 al 38’ (74-68); continua la pressione ospite, con la Sidigas che non trova più la via del canestro e permette ai Bears di avvicinarsi ancora con i punti di Akoon-Purcell: 75-72 il finale, solo +3 per Avellino in vista del ritorno in Danimarca.

Sidigas Avellino – Bakken Bears 75-72
Parziali: 15-15; 37-31; 65-52

AVELLINO: Zerini 3, Wells 7, Fitipaldo, Fucci n.e., Lawal 6, Leunen 2, Scrubb 9, Filloy 3, D’Ercole 6, Rich 28, Fesenko 11, Parlato n.e. Coach: Sacripanti.

BAKKEN: Darboe 11, Akoon-Purcell 8, Pedersen 3, Wiggins 1, Jukic 9, Iversen n.e., Diouf 26, Crockett 4, Sahlertz, Christoffersen 2, Bishop 5, Laerke 3. Coach: Wich.

Arbitri: Ciulin, Cmikiewicz, Nikolic.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy