FIBA Europe Cup: Varese piega Gussing e conquista la seconda vittoria delle Last 32

FIBA Europe Cup: Varese piega Gussing e conquista la seconda vittoria delle Last 32

Varese deve sudare le famose sette camicie per avere la meglio degli austriaci del Gussing, rischiando parecchio nell’ultimo minuto di gioco: la raffica di palle perse (saranno 21 alla fine) avrebbero potuto essere letali, ma così non è stato e l’Openjobmetis conquista partita e primato (in coabitazione con i ciprioti del Larnaca, vittoriosi contro Minsk) nel girone V delle Last 32.

CRONACA:

Varese, come nelle ultime uscite stagionali, parte bene (dopo un 0-4 iniziale a dire il vero) e coglie il +7 sul finire di primo quarto (23-16 al 10’). Spinta da Wayns e Ferrero, l’Openjobmetis raggiunge il massimo vantaggio a metà secondo quarto (36-24 al 16’), ma qui, come già successo, la luce si spegne e gli ospiti si rifanno sotto, prima sul finire di tempo (39-34 al 20’), poi nel terzo quarto (46-44 al 25’). Davies e Varanauskas riescono a dare ossigeno ai biancorossi per chiudere il terzo periodo sul +9 (59-50 al 30’) iniziando un quarto periodo degli orrori, dove nell’ultimo minuto succede di tutto: la bomba di Ferrero a 1’ dal termine sembra dare la vittoria alla OJM (77-69 al 39’), ma prima la persa di Wayns, poi quella di Galloway e poi ancora Wayns fanno incredibilmente tornare gli austriaci sul -2 (83-31 a 14’’ dal termine). Fortunatamente per Varese, i propri giocatori sono glaciali dalla lunetta e il PalaWhirlpool può tirare un sospiro di sollievo.

Openjobmetis Varese – Magnofit Gussing Knights 85-81 (25-16, 39-34, 59-50)

Varese: Davies 23 (8/10, 0/2), Faye 9 (1/1, 2/4), Wayns 7 (0/7, 1/3), Varanauskas 5 (1/1, 1/2), Molinaro 2 (1/1), Kangur 10 (2/3, 2/3), Rossi, Ferrero 18 (1/5, 4/8), Pietrini ne, Galloway 11 (2/4, 1/2). Allenatore: Moretti.

Gussing: Lacy 4 (1/4, 0/3), Koch 10 (5/5, 0/2), Soldo ne, Lanegger 12 (3/5, 0/2), Jandrasits  (0/1, 0/1), Klepeisz 17 (2/3, 4/10), Gaspar ne, Ernst ne, Burgess 14 (4/6, 2/5), Wright (0/1 da 2), Watts 18 (3/9, 1/4), Larson 6 (3/4). Allenatore: Zollner.

Arbitri: Ciulin, Karakatsounis, Vovk.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy