FIBA, nuova denuncia contro l’Eurolega alla Commissione Europea: “Vogliono distruggere i campionati nazionali”

FIBA, nuova denuncia contro l’Eurolega alla Commissione Europea: “Vogliono distruggere i campionati nazionali”

Quest’oggi la FIBA ha confermato di aver presentato una denuncia formale alla Commissione europea contro Eurolega Properties SA, società controllata da Euroleague Commercial Assets (ECA).

Commenta per primo!

Quest’oggi la FIBA ha confermato di aver presentato una denuncia formale alla Commissione europea contro Eurolega Properties SA, società controllata da Euroleague Commercial Assets (ECA).

Gli eventi recenti hanno dimostrato che la denuncia presentata dall’ ECA contro FIBA stava servendo solo come copertura per mascherare il proprio comportamento anticoncorrenziale, che è consistito nelle seguenti azioni:

  1. pressioni indebite e abusive sulle leghe nazionali e i club, minacciando l’esclusione dall’Eurolega a meno che non ci si impegnasse per l’Eurocup. Tali pratiche sono state applicate nel caso della Lega Adriatica ed altre leghe europee;
  2. un “patto di sindacato” fatto circolare tra i 11 club di licenza A per l’Eurolega, club che detengono la maggioranza dei voti in ECA, il che significa che i sei club che la controllano, prendono tutte le decisioni per Eurolega e Eurocup in materia commerciale e sportiva;
  3. la scelta dei club per l’Eurolega e l’Eurocup in modo assolutamente premeditato,  così da distruggere qualsiasi valore commerciale e sportivo di campionati nazionali e di minare l’equilibrio competitivo nel basket europeo;
  4. la discriminazione abusiva dei club finanziariamente più deboli, determinando così per questi ultimi uno svantaggio competitivo.

In sostanza, l’ECA vuole raccogliere i frutti di dell’ecosistema basket così come è stato sviluppato da federazioni nazionali (giocatori, allenatori, arbitri, migliaia di altri club), ma senza contribuire ai fondamenti della piramide dello sport e tenendo in ostaggio le squadre nazionali per servire gli interessi di sei club commercialmente più potenti.

Fin dall’inizio, da quando la FIBA ha presentato le sue proposte all’ECA nel mese di luglio 2015 e di nuovo nel mese di novembre 2015, la FIBA ha voluto contribuire alla crescita del business club europeo senza alcuna intenzione di controllare, monopolizzare e organizzazione tutte le competizioni di basket transnazionali per i club in Europa . Questo, invece, è il chiaro intento di tutte le azioni dell’ECA.

La denuncia è stata presentata dopo aver invitato l’ECA a fermare tali azioni, come da lettera inviata lo scorso 16 marzo 2016. Non avendo ricevuto alcuna risposta da parte dell’ECA, il Consiglio di FIBA Europe ha deciso di reagire adottando misure appropriate e avviando un procedimento formale di denuncia per l’le azioni di ECA dinanzi alla Commissione europea.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy