FIBA vs Eurolega, Andrei Kirilenko si espone

FIBA vs Eurolega, Andrei Kirilenko si espone

L’ex cestista russo ed attuale presidente della Federbasket russa dice la sua sulla vicenda tra FIBA ed Eurolega, schierandosi a favore della Federazione Internazionale per tutelare la nazionale russa

sportsv.net
sportsv.net

La vicenda che sta coinvolgendo la FIBA e l’Euroleague è ormai tra gli argomenti più trattati dagli addetti ai lavori e non. L’ex cestista russo ed attuale presidente della Federbasket russa Andrei Kirilenko ha espresso la sua opinione a riguardo, schierandosi senza ombra di dubbio a favore della FIBA.

Parole forti quelle dell’ex ala degli Utah Jazz, rilasciate in un’intervista a Sportfact.ru, in cui ha parlato delle due organizzazioni, i loro tornei e gli effetti che questi avrebbero sulla nazionale russa: “La nostra posizione è chiara. Noi vogliamo vedere quanti più giocatori russi possibile nelle competizioni europee e la nazionale dovrebbe avere i migliori giocatori disponibili. Perciò non c’è dubbio sul nostro schieramento a favore della FIBA, poiché il calendario dell’Eurolega non lascia carta bianca alle nazionali. Per esempio, se la nostra nazionale dovesse affrontare una partita di qualificazione a febbraio, coach Bazarevich non potrebbe avere a disposizione quei giocatori che vestirebbero le maglie di CSKA, Khimki e Lokomotiv Kuban, senza contare i giocatori dell’NBA (Timofey Mozgov e Sergey Karasev). Inoltre, non siamo d’accordo sul fatto che la Russia debba essere rappresentata da una sola squadra nella massima competizione (il CSKA, mentre Khimki e Kuban andrebbero in Eurocup, ndr), perciò pensiamo che la posizione di Jordi Bertomeu verso i nostri club e la nostra nazionale sia negativa. Per finire, non dimentichiamo che solo le competizioni FIBA sono formali. L’Eurolega è un torneo di tipo commerciale.”

Il presidente della Federbasket russa ha inoltre chiarito sul fatto che lascierà ai club la decisione di partecipare nell’uno o nell’altro torneo: “Naturalmente non abbiamo intenzione di influenzare le scelte dei club, che saranno liberi di prendere la loro decisione. Ovviamente il CSKA Mosca ha un posto garantito in Eurolega, ma non so se possa avere senso una potenziale iscrizione del Khimki ed il Lokomotiv Kuban nella prossima Eurocup. La FIBA Champions League appare più invitante dal punto di vista delle finanze e della competizione.

Kirilenko ha concluso la sua intervista parlando ancora dell’influenza negativa che avrà l’Eurolega sulla nazionale russa, in caso Bertomeu e soci continuassero ad ignorare il nuovo calendario: “Certamente non cercheremo di multare nessuno. Si, ci sono determinate regole in base alle quali i club dovrebbero lasciare che i giocatori si uniscano alle proprie nazionali, ma la Federazione non imporrà alcuna sanzione contro squadre o giocatori. Sono tutti in attesa che i club chiariscano le loro posizioni. Per esempio credo che la FIBA Champions League possa essere una buona scelta anche per squadre come il Nizhny Novgorod e lo Zenit St. Pietroburgo.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy