Final Four 2017 SF – Il Fenerbahçe non stecca e va in finale, Real Madrid KO

Final Four 2017 SF – Il Fenerbahçe non stecca e va in finale, Real Madrid KO

Ottima partita per gli uomini di Obradovic, che supportati da un grandissimo pubblico, ottengono il pass per la finale di domenica contro l’Olympiacos.

FENERBAHCE – REAL MADRID 84-75   (21-13, 23-21, 19-16, 21-25 )

Sfida attesissima per i padroni di casa, di fronte a un pubblico spettacolare, i quali vanno in cerca della prima vittoria in EuroLega contro un Real Madrid in grande forma guidato da Sergio Llull e Luka Doncic.

Fener che inizia con Dixon, Bogdanovic, Kalinic, Vesely e Udoh, mentre il Real Madrid con Doncic, Llull, Maciulis, Ayon e Randolph.

Partenza a razzo dei padroni di casa, che difendono fortissimo sospinti da una bolgia impressionante. Ritmi altissimi per i turchi, con il solo Sergio Llull che prova a spegnere i bollenti spiriti della Sinan Erdem Dome Arena. Dixon segna da 3 per il 12-4 al 5′ minuto del primo tempo.  Il Real Madrid fa una fatica immensa a segnare, l’area del Fenerbahce è praticamente invalicabile. I turchi corrono tantissimo, Dixon parte forte da 3 punti ed è 17-7 al 7′ minuto. Il Madrid non trova punti da nessuno se non da Llull. Il Pick and Roll Dixon-Udoh funziona alla grande, con il Real Madrid che sembra soffrire tantissimo l’ambiente casalingo del Fenerbahce. Llull è eroico nel primo quarto con 11 punti, tenendo in vita il Real Madrid a -8.

Il Real Madrid prova a rientrare con la panchina, ma l’intensità dei turchi è pazzesca. Si segna poco nei primi minuti del secondo quarto, con il Fenerbahce sempre sulla doppia cifra di vantaggio. Sloukas entra con facilità in area avversaria e ad approfittarne sono i tiratori come Kalinic, che sigla il +13 Fener. Tra Datome e Fernandez volano scintille, con lo spagnolo che cerca di provocare l’ala italiana. Randolph piazza una tripla in contropiede per il -8 e Coach Obradovic ferma subito la partita con un timeout. Al rientro subito un’altra tripla di Llull con il Real Madrid che sembra essersi ripreso dallo shock iniziale. In uno scontro a rimbalzo Anthony Randolph cade a terra dolorante, con gli spagnoli infuriati col Fener a causa del mancato stop di gioco. Il quarto termina con un ulteriore accellerata del Fenerbahçe che sigla il  44-34, con  uno spumeggiante Bogdanovic che trova punti con grande facilità.

Si segna poco nel terzo quarto, la tensione è altissima e si fatica a sentire ogni fischio di gioco. Il Madrid continua a faticare tantissimo in attacco, con il Fenerbahce molto più fluido in fase offensiva. Carroll prova a scuotere con una tripla che segna il -9 al ’27 minuto. Udoh è un fattore in area, segna e fa a sportellate con tutti i lunghi del Madrid. Carroll e Llull sono gli unici a segnare per il Madrid, con un crollo del resto della squadra a dir poco incredibile. Il Fener scappa sul +13 al termine di un terzo quarto ancora di marca giallo-blu.

L’ultimo quarto si apre con una bomba di Gigi Datome che fa volare il Fenerbahce sul +16. Di orgoglio il Real Madrid rientra sul -8 grazie a Trey Thompkins e Jeffery Taylor che finalmente aiutano la coppia Llull-Carroll che fino questo momento ha giocato praticamente da sola. Il Fenerbahce sembra calare leggermente sul piano fisico, anche se il vantaggio resta sempre sulla doppia cifra. Udoh è super stasera, dalla media distanza ed è protagonista di un grande assist per Datome che segna il +11 a 3 minuti dal termine. Gli ultimi minuti vedono il Fener gestire il vantaggio, in pieno controllo, nonostante un Llull che non molla fino alla fine. Partita molto concentrata e diligente del Fener che stacca il biglietto per la Finale contro l’Olympiakos di Spanoulis.

MVP: Ekpe Udoh – Tabellino a dir poco stratosferico. Segna, fa segnare e prende rimbalzi, il meglio che si può chiedere. Quasi tripla doppia per lui, un vero e proprio fattore in area. Il Madrid non sa come fermarlo e se Udoh è questo, sarà un problema anche per l’Olympiacos.

FENERBAHCE: Udoh 18, Mahmutoglu, Antic, Bogdanovic 14, Bennett, Sloukas 9, Nunnally 2, Vesely 12, Kalinic 12, Dixon 9 , Duverioglu, Datome 8.

REAL MADRID: Randolph 5, Draper, Fernandez, Thompkins 8, Doncic, Maciulis, Reyes, Ayon 2, Carroll 21, Hunter 6, Llull 28, Taylor 3.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy