Final Four 2017 SF – pazzesco ultimo quarto, Olympiacos in finale!

Final Four 2017 SF – pazzesco ultimo quarto, Olympiacos in finale!

Spanoulis leggendario nell’ultimo quarto, ma anche una prestazione di collettivo incredibile che consegna ai greci l’ennesima finale di EuroLega.

CSKA MOSCA – OLYMPIACOS 78-82 (18-12, 22-21, 24-27, 14-22)

Partita sempre speciale quella tra CSKA Mosca e Olympiacos alle Final Four. Spanoulis e Printezis contro De Colo e Teodosic, sfide stellari. Vedremo chi sarà la prima finalista.

I russi iniziano con De Colo, Jackson, Kurbanov, Hines, Vorontsevich mentre l’Olympiacos con Spanoulis, Mantzaris, Papanikolaou, Printezis, Milutinov.

Molti errori nell’inizio dell’Olympiacos, con un CSKA più preciso nell’esecuzione grazie a De Colo e Jackson. Regna l’equilibrio anche grazie alle percentuali bassi dal campo di entrambe le squadre. L’Olympiacos reagisce, affidandosi alla vecchia guardia, con Printezis, Spanoulis e Papanikolau. Al 7′ minuti il punteggio è solamente sul 9-9, a dimostrazione della tensione percepita in campo e tramutata in pessime percentuali al tiro. Teodosic entra dalla panchina è da subito una scossa, con 5 punti in fila permette al CSKA di allungare sul 18-12, in un  primo quarto in cui le squadre fanno veramente fatica a vedere il canestro.

La panchina dell’Olympiacos da energia alla partita, con Birch e Papapetrou molto positivi. I greci ricuciono lo svantaggio di quattro lunghezze al 14′. Teodosic e De Colo sono costantemente attaccati in post basso, gioco che crea difficoltà ai russi. Ci pensa De Colo a riportare i russi sul +8 con un paio di Pick and Roll eseguiti in modo perfetto. Ogni volta che i greci provano a rimontare, De Colo o Teodosic li respingono sotto nel punteggio. Due triple del serbo fanno sprofondare l’Olympiacos sul -11 a due minuti dall’intervallo. Teodosic è super dalla panchina con 15 punti (3 su 4 da 3 da punti) ma la tripla allo scadere di Agravanis è ossigeno per la squadra del Pireo che termina il secondo quarto sul -7.

Cerca di partire forte con grande intensità l’Olympiacos, sfruttando il punteggio basso, ma De Colo è pulito e preciso nelle scelte in attacco. Papanikolau punisce dall’arco dei 3 punti e riporta i greci sul -3 al 23′. Il CSKA in difficoltà, trova in Jackson un ottimo alleato ai soliti protagonisti, con una bomba che riporta avanti di 7 lunghezze al 26′. A rimbalzo fanno la voce grossa i russi, sempre aiutati dalle brutte percentuali al tiro dei greci. Papanikolau è tra i migliori dei suoi, riuscendo a dare la scossa che li riporta a -6 dopo essere stati sotto anche di 12 lunghezze. La tripla al termine del terzo quarto di Mantzaris fa esplodere il settore ospite e permette ai greci di riavvicinarsi sul 64-60.

Inizio di ultimo quarto vibrante, con l’Olympiacos che spreme tutte le energie rimaste a disposizione per riprendere definitivamente il CSKA. Spanoulis e De Colo si ribattono colpo su colpo, con la partita di nuovo in pieno equilibri0. A 6′ minuti dal termine, è -2 Olympiacos con una tripla dell’ex Siena Green. Ultima minuti di gioco equilibratissimi, con tutto ancora da decidere. Spanoulis prima impatta 71-71 poi segna la tripla del sorpasso facendo esplodere la parte riservata ai tifosi greci. Da grande campione risponde Teodosic per la tripla del 76 pari. Ultimo minuto da cardiopalma.  Erick Green mette una bomba pazzesca in faccia al lungo avversario per il 79-76 a 40 secondi dal termine. Con grande esperienza Teodosic si guadagna 2 liberi ma ne segna solamente uno. +2 Olympiacos e palla in mano a 37 secondi dal termine. Sbaglia Printezis, ma sopratutto dall’altra parte sbaglia il tiro dalla vittoria Teodosic. Spanoulis segna solo un libero, ma i greci hanno la lucidità di fare subito fallo e mandare in lunetta Higgins. 1 su 2 e finisce qui la partita.Trionfa l’Olympiacos in una partita incredibile, piena di emozioni dove ha rincorso dal primo minuto fino alla fine.

MVP: Vassilis Spanoulis. Leggendario. Quanto conta, quando sente le parole Final Four si trasforma. Tra i giocatori (se non il migliore) più clutch di tutta Europa. 14 punti e un ultimo quarto straordinario.

CSKA MOSCA: Higgins 6, Kulagin, Khryapa 3, Kurbanov 2, Hines 8, De Colo 16, Teodosic 23, Augustine 6, Fridzon, Jackson 12, Freeland, Vorontsevich 2.

OLYMPIACOS: Milutinov 5, Printezis 14, Papanikolaou 14, Mantzaris 12, Toliopoulos, Green 8, Birch 4, Young 0, Papapetrou 3, Spanoulis 14, Waters, Agravanis 8.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy