IBL 5^ giornata: Continua la favola Ironi Nes-Ziona. Ora insegue il terzetto di testa Hapoel Jerusalem, Bnei Hertzeliyya e Hapoel Eilat

IBL 5^ giornata: Continua la favola Ironi Nes-Ziona. Ora insegue il terzetto di testa Hapoel Jerusalem, Bnei Hertzeliyya e Hapoel Eilat

Commenta per primo!

 

Il quinto turno di campionato ha portato numerose variazioni in classifica, portando letteralmente ad un cambio di guardia tra le posizioni di testa.

Seconda sconfitta per la capolista Hapoel Eilat che, nel match più importante della giornata, perde in casa dei campioni d’Israele del Maccabi Haifa per 88-73. I verdi di Haifa sono sempre stati in controllo del match e, dopo aver chiuso il primo tempo sopra di 9 punti (31-40), hanno alzato l’intensità difensiva e hanno preso il largo nei confronti dell’Hapoel, complice un parziale nel secondo tempo di 57-33. Buone le percentuali ai tiri liberi per i padroni di casa (21/27, 78%), mentre per gli ospiti poco e nulla, con solo 5 liberi realizzati nel corso della gara. Protagonista della vittoria è stato il centro nigeriano Ofoegbu (17 punti e 9 rimbalzi), assieme al venezuelano Smith (13 punti, 7 rimbalzi, 6 assist); mentre per l’Hapoel buona la prova di Palmer (11 punti e 9 rimbalzi). Così il Maccabi, fresco vincitore del titolo l’anno scorso, consolida il primato in classifica grazie alla terza vittoria consecutiva; invece l’Hapoel viene scavalcato dall’Ironi Nes-Ziona e relegato nel centro-classifica.

Un’altra partita molto interessante è stata quella che ha regalato il primo posto in classifica all’Ironi Nes-Ziona che, con grande fatica e sacrificio, ha vinto di un solo punto sul campo dell’Hapoel Tel-Aviv per 75-76. Continua a sorprendere la neo-promossa che, dopo aver battuto formazioni del calibro del Maccabi Tel-Aviv, non si è lasciata scoraggiare dai primi venti minuti di gioco – chiusi in svantaggio 49-34 – e ha ribaltato la situazione nel terzo quarto, impattando il punteggio, fino alla vittoria sul filo di lana nel finale. Ora l’Ironi, grazie a tre vittorie consecutive, condivide la prima posizione in classifica assieme al Maccabi Haifa: una gran bella soddisfazione. Bella prova di Watt, con una doppia-doppia da 17 punti e 10 rimbalzi, insieme al top-scorer Knowles (18 punti); mentre per l’Hapoel il vero leader della squadra è stato Brown, con 20 punti e 4 stoppate all’attivo.

Sul campo di Gerusalemme andava in scena una partita tra due squadre “rivelazione” di quest’inizio di stagione: i padroni di casa del Jerusalem contro l’Hapoel Holon. A spuntarla saranno i primi che, grazie a questo risultato, si avvicinano alle zone alte della classifica (3° posto), avvicinando le capoliste Maccabi Haifa e Ironi Nes-Ziona.
E’ stata una partita equilibratissima dall’inizio alla fine che ha visto le due compagini divise soltanto da pochi punti l’una dall’altra, fino al parziale decisivo di Jerusalem a cavallo tra terzo e quarto periodo di gioco. La panchina più lunga e affidabile dei padroni di casa ha fatto la differenza, riuscendo a non far rimpiangere i titolari (lasciati a riposo per molti minuti nell’ultimo quarto), e ha portato la vittoria a casa per 91-83. Scontro tra titani nel corso del match tra Duncan, che chiuderà con 23 punti e 9 rimbalzi (7/7 ai liberi), e Bowers (26 punti, 8 rimbalzi e 6 assist) per l’Hapoel Holon.

Invece per le zone basse della classifica si scontravano il Netanya, in ripresa nelle ultime giornate di campionato, e il Maccabi Rishon. E’ stato, un po’ a sorpresa, un match senza storie, in cui i padroni di casa hanno imposto la legge del più forte, lasciando soltanto le briciole agli ospiti. Questi ultimi ora sono relegati all’ultimo posto in classifica col pessimo record di 1-4. Non c’è molto da dire sulla partita, poiché i padroni di casa prendono subito il largo nel primo quarto di gioco (chiuso 27-15) e non lasceranno più la doppia-cifra di vantaggio fino alla conclusione dell’incontro, vincendo in modo netto per 97-73. Il migliore in campo è stato Okoye che ha realizzato una doppia-doppia da 15 punti e 14 rimbalzi. Così il Netanya si issa a centro-classifica, posizionandosi sesto dietro le big del campionato.

Tutto poteva accadere a Rosh Pina, dove si affrontavano due squadre col record identico come il Gilboa Galil e i vice-campioni d’Israele del Maccabi Tel-Aviv, in piena crisi di risultati tra campionato e coppa. Ma quest’ultimi hanno avuto una reazione da grandi campioni ai risultati negativi degli ultimi giorni, imponendo la loro forza in casa del Gilboa e vincendo la partita per 74-85. Infatti il match è rimasto sempre in controllo dei giallo-blu di coach Blatt che, a parte un ritorno degli avversari nel terzo quarto (chiuso 22-18 per il Gilboa), hanno condotto in vantaggio sino alla fine. Il miglior giocatore per il Maccabi è stato Ohayon coi suoi 17 punti, 6 rimbalzi e 6 assist; mentre per i padroni di casa ottima prova del croato Pasalic, che ha chiuso con 21 punti all’attivo.

La partita tra Maccabi Ashdod e Bnei Hertzeliyya ha rispettato i pronostici della vigilia, infatti quest’ultimi hanno vinto agevolmente per 86-95, issandosi momentaneamente al terzo posto della classifica. Gli ospiti hanno sempre mantenuto la doppia-cifra di vantaggio, arrivando a toccare a fine terzo quarto il +17, ma negli ultimi dieci minuti di gioco il Maccabi ha tentato una piccola rimonta che però è valso solamente il -9 finale. Il Bnei ha dominato sotto i tabelloni, conquistando 39 rimbalzi a 22, e inoltre ha avuto un’ottima percentuale oltre l’arco dei tre punti (67%) e una buona organizzazione offensiva, condita da ben 22 assist di squadra. Il miglior giocatore per i vincitori è stato il centro nigeriano Ebi, con una doppia-doppia da 13 punti e 14 rimbalzi, insieme a Ben-Chimol (16 punti e 9 assist); invece per il Maccabi grandi prove di Dove (19 punti e 9 rimbalzi) e di Lifshitz (17 punti, 6 rimbalzi e 7 assist).

 

Hapoel Jerusalem – Hapoel Holon  91-83  (18-17; 36-38; 58-63; 91-83)

Hapoel JM:  Halperin (23), Duncan (23), DuPree (20)
Hapoel H:
  Bowers (26), Goods (20), Asbury (14)

Galil Gilboa – Maccabi Tel-Aviv  74-85  (18-28; 32-50; 54-68; 74-85)

Galil:  Pasalic (21), Younger (12), Banks (12)
Maccabi:
  Hickman (20), Ohayon (17), Ingles (11)

Maccabi Haifa – Hapoel Eilat  88-73  (12-15; 31-40; 66-54; 88-73)

Maccabi:  Ofoegbu (17), Smith (13), Roth (13)
Hapoel:
  Clayman (13), Roderick (13), Palmer (11)

Netanya – Maccabi Rishon  97-73  (27-15; 60-33; 75-52; 97-73)

Netanya:  Davis (19), Freeman (16), Okoye (15)
Maccabi:
  Hagag (22), Mitchell (19), Blue (17)

Hapoel Tel-Aviv – Ironi Nes-Ziona  75-76  (22-23; 49-34; 54-56; 75-76)

Hapoel:  Brown (20), Limonad (18), Naor (12)
Ironi:
  Knowles (18), Watt (17), Honeycutt (16)

Maccabi Ashdod – Bnei Hertzeliyya  86-95  (21-22; 39-50; 58-75; 86-95)

Maccabi:  Dove (19), Lifshitz (17), Hayes (13)
Bnei:
  Umeh (18), Ben-Chimol (16), Blayzer (16)

 

CLASSIFICA

Hapoel Jerusalem   8
Bnei Hertzeliyya
   8
Hapoel Eilat
   8
Maccabi Haifa
   7
Ironi Nes-Ziona
   7
Hapoel Holon
   6
Hapoel Tel-Aviv
   6
Netanya
   6
Maccabi Rishon
   6
Maccabi Tel-Aviv
   6
Gilboa Galil
   5
Maccabi Ashdod
   5

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy