Il 2015 del basket europeo: i 10 momenti da ricordare

Il 2015 del basket europeo: i 10 momenti da ricordare

Commenta per primo!

www.euroleague.net
Arrivati alla conclusione del 2015, ripercorriamo insieme i 10 momenti più intensi che il basket europeo ci ha offerto durante l’anno: dal Real Madrid campione di tutto, passando per l’emozionante europeo estivo e le nuove avventure scelte dal trio azzurro Datome – Melli – Hackett.  – 22 Febbraio / 27 Settembre: CannibaReal (1, 2, 3, 4) Sono tornati i “Galacticos”, rimembrando quella squadra che tra fine anni ’90 e metà nuovo millennio, annoverava tra le sue fila i più grandi campioni della storia recente del calcio. Questi sono galattici… Si, ma con la palla a spicchi tra le mani, perché il Real Madrid targato 2014/2015 non ha fatto prigionieri, vincendo tutto quello che si poteva vincere a livello di titoli in una singola stagione. Un pokerissimo di trofei, iniziato a Vitoria, con la Supercoppa Spagnola, proseguito a Las Palmas, il 22 Febbraio 2015, con la vittoria della Coppa del Re contro gli acerrimi nemici del Barcellona, sconfitti, come se non bastasse, anche nella finale scudetto. Nel mezzo il trionfo in Eurolega, nella finale proprio di Madrid, il 17 Maggio 2015 contro l’Olympiacos, e a completare, quello in Coppa Intercontinentale, il 27 Settembre 2015 a San Paolo contro i brasiliani del Bauru. Cinque trofei nell’arco di un anno solare, nessuno come le “merengues”, campioni di tutto.
img.europapress.net
  – 26 Aprile: Nanterre vince l’Eurochallenge… con la moviola (Recap) Un finale col botto a dir poco: nell’ultima gara della storia dell’Eurochallenge, la terza competizione europea ormai sostituita dalla Fiba Europe Cup, il Nanterre si è imposto sul Trabzonspor in terreno turco al termine di una partita emozionante decisa dal clamoroso buzzer beater di TJ Campbell. Il canestro realizzato dal playmaker statunitense ha suscitato più di qualche dubbio, tanto che per decidere riguardo la sua regolarità gli arbitri si son dovuti affidare alla moviola. Ancora oggi riguardando le immagini non è facile stabilire se il tiro sia stato effettuato prima o dopo la sirena, una cosa è certa: una finale europea del genere non si vedeva da tempo!   – 29 Aprile: il Khimki Mosca trionfa in Eurocup (Recap) Il basket russo è, grazie anche alle cospicue risorse economiche presenti in esso, uno dei movimenti che maggiormente sta proponendo squadre di alto livello nel panorama euopeo. Insieme al solito fortissimo CSKA, anche il Khimki, altra formazione moscovita, sta acquisendo prestigio, tanto che durante la scorsa stagione è stato in grado di mettere in bacheca un importante titolo come l’Eurocup, competizione disputata da grandissima protagonista e vinta grazie a un roster di altissimo livello che vantava, oltre all’MVP stagionale e delle finali Tyrese Rice, anche giocatori del calibro di James Augustine e Petteri Koponen, finito insieme a Rice nel primo quintetto della competizione. La conferma di gran parte del roster ha dato al Khimki la possibilità di chiudere il 2015 con l’accesso alle Top 16 di Eurolega.
www.eurocupbasketball.com
  – 19 Giugno: la clamorosa impresa del Pinar Karsiyaka campione di Turchia! (Recap) Tra le sorprese più grandi del 2015 europeo non può non esserci la cavalcata trionfale del Pinar Karsiyaka, che dopo aver clamorosamente eliminato il Fenerbahce in semifinale (3-1), si è sbarazzato in finale dell’Efes Istanbul (4-1), trionfando nel campionato turco 28 anni dopo l’ultima (e unica) volta. L’MVP dei rossoverdi di Izmir per il raggiungimento dello scudetto è stato Bobby Dixon, play naturalizzato turco adesso in forza al Fenerbahce Istanbul di coach Obradovic.
img-cdn.ntvspor.net
– 21 Giugno: il Bamberg di Trinchieri è campione di Germania (Recap) Missione compiuta, al primo tentativo. Il 21 giugno 2015 Andrea Trinchieri si laurea Campione di Germania con il Brose Bamberg chiudendo sul 3-2 la serie delle Finali contro il Bayern Monaco e regalando così alla squadra dell’Alta Franconia il quinto titolo in 6 anni. L’ex allenatore di Cantù e Kazan vince la stagione regolare con 29 vittorie e 5 sconfitte, mantenendo l’imbattibilità casalinga. Ai playoff il Bamberg passeggia sull’MHP Ludwigsburg e sul Ratiopharm Ulm, chiudendo entrambe le serie sul 3-0 e si ritrova in finale il Bayern con cui aveva perso l’anno precedente. La serie delle finali arriva fino a gara 5 dove, alla Brose Arena, la squadra di Trinchieri vince 88-84 e conquista la settima Bundesliga della sua storia.
www.infranken.de
  – 25 Giugno: l’Hapoel Gerusalemme porta a casa il primo scudetto della sua storia! (Recap) Tra gli avvenimenti che hanno caratterizzato il 2015 del basket europeo c’è, sicuramente, il primo, storico, scudetto vinto dall’Hapoel Gerusalemme, che ha interrotto l’egemonia del Maccabi Tel Aviv, campione uscente e vincitore di 18 titoli (dei 51 complessivi) nei precedenti 21 anni. Una cavalcata trionfale quella della squadra allenata da Danny Franco, che ha chiuso al secondo posto la Regular Season per poi dominare i Play Off: 3-0 all’Hapoel Tel Aviv, 3-0 al Maccabi RiShon e 2-0, in finale, all’Hapoel Eliat, che aveva eliminato proprio il Maccabi nell’altra semifinale. Un atto conclusivo senza storia, che ha visto l’Hapoel vincere 80-65 gara 1 e dominare, ad Eliat, gara 2 col punteggio di 68-88. 25 Giugno 2015, un giorno storico per la società di Gerusalemme.
Twitter – @WinneLeague
  – 14/15 Luglio: ufficiali le nuove destinazioni europee di Datome, Melli ed Hackett (1, 2, 3) “Italians” alla conquista dell’Europa. Nicolò Melli, Gigi Datome e Daniel Hackett sono tre pilastri della nostra Nazionale che nel luglio 2015 hanno deciso di andare a confrontarsi con i top campionati del vecchio continente. Il 14 luglio è il giorno dell’ufficialità di Melli al Brose Bamberg. L’ala azzurra, svincolatosi dall’Olimpia Milano, decide di accettare l’offerta dei campioni di Germania allenati da Andrea Trinchieri. Nello stesso giorno arriva anche l’ufficialità di Gigi Datome che, dopo l’esperienza NBA a Detroit e Boston, sceglie la Turchia e il Fenerbache di Obradovic per rilanciare le sue ambizioni personali da questa parte dell’oceano. E’ del 15 luglio la notizia dell’approdo di Daniel Hackett all’Olympiacos, campioni di Grecia in carica. La guardia di Forlimpopoli aveva rescisso il suo contratto con l’EA7 Milano un mese prima.   – 4/20 Settembre: l’Europeo che laurea la Spagna e rimanda l’Italia… al preolimpico (Il pagellone degli Europei) Si giocano i 39° Campionati Europei, e l’Italia punta in alto. Per la prima volta dopo molti anni, la nostra Nazionale è competitiva a livello continentale e l’obiettivo sussurrato a denti stretti è l’approdo in semifinale. Non cominciano bene gli Azzurri, con una sconfitta contro la Turchia e una vittoria sofferta contro l’Islanda, in cui perdiamo anche il capitano Gigi Datome. La gara contro la Spagna è a dir poco stupenda e vede le Furie Rosse soccombere dotto i colpi di Belinelli & co.: Meno di 24 ore dopo è già partita da “dentro o fuori” contro i padroni di casa della Germania: altri 45 minuti di puro cuore Italbasket: Seguiranno la sconfitta contro la Serbia per chiudere il primo turno, quindi la vittoria agli ottavi contro Israele e la sanguinosa sconfitta ai quarti per mano dei soliti lituani. Il podio è sfumato, ma nella gara contro la Repubblica Ceca l’Italia non si fa sorprendere e stacca il preziosissimo biglietto per il preolimpico prossimo venturo. Nel frattempo la Spagna, dopo la sconfitta contro gli Azzurri, infila 6 vittorie consecutive, ultima delle quali la finale contro una sorprendente Lituania; a guidare gli iberici è un superlativo Pau Gasol, MVP del torneo con 25.6 punti, 8.8 rimbalzi, 2.9 assist e 2.3 stoppate di media.
www.eurobasket2015.org
  – 11 Ottobre / 27 Dicembre: Valencia show, 23-0 da capogiro nella nuova stagione! Mentre in NBA i Golden State Warriors tentano di riscrivere la storia con la miglior partenza per una franchigia NBA (24-0), in Europa è il Valencia a prendersi le prime pagine della cronaca cestistica iberica e non solo con un inizio di stagione fulmineo: gli uomini di Pedro Martinez chiuderanno il 2015 ancora imbattuti dopo aver cominciato la nuova stagione con un percorso netto di 23 vittorie tra campionato ed Eurocup, primato assoluto per i taronjas. Gli innesti di giocatori come San Emetrio, Sikma, Shurna, Hamilton e l’esplosione del gioellino Vives rendono la compagine Valenciana un potenziale terzo incomodo per la corsa al titolo e una favorita per l’Eurocup dove gli spagnoli hanno trionfato già due anni fa.
www.valenciabasket.com
   – 17 Dicembre: il Maccabi Tel Aviv chiude il suo terribile 2015 con l’eliminazione in Eurolega (Recap, Video) Uno dei flop più clamorosi del 2015 è quello legato all’esperienza del Maccabi Tel Aviv nella regular season di questa Eurolega. Poco più di un anno e mezzo è passato dalle Final Four di Milano che avevano visto la compagine israeliana salire sul tetto di Europa, ma la situazione del Maccabi si è totalmente stravolta: infatti, a seguito del quinto posto nel girone D, è arrivata una storica esclusione dalle Top 16 di Eurolega. Per amor di patria evitiamo di dire che un penultimo posto nel gruppo D di quest’anno equivale ad un ultimo posto, ma sicuramente la qualificazione non sarebbe stata impossibile da raggiungere vista la presenza di squadre con un pedigree notevolmente diverso da quello del Maccabi. Neanche l’approdo di Tabak sulla panchina dei gialloblu ha cambiato più di tanto l’andamento dell’esperienza europea del Maccabi che già qualche mese prima si era trovata clamorosamente fuori dalla finale dei playoff del campionato israeliano.
www.jpost.com
   

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy