Inside Euroleague F4 | Kyle Hines: ‘Io MVP? Il merito è del coach’

Inside Euroleague F4 | Kyle Hines: ‘Io MVP? Il merito è del coach’

Commenta per primo!

Olympiakos da favola quello apprezzato nella Semifinale di queste Final Four 2013 contro i più accreditati alla vittoria finale, l’Armata Rossa di coach Messina. Partita autoritaria, a tratti irridente, sempre in controllo. I Reds ateniesi hanno sfornato una prestazione corale di primissima qualità, questa volta senza bisogno di rimonte epiche e buzzer beater allo scadere. E in una rotazione quasi da Platoon System, ad emergere come MVP della gara è un giocatore che ha calpestato il parquet londinese per soli 19′. 
Kyle Hines, ex Veroli e alla sua seconda Final Four consecutiva, ha chiuso con 13 punti e 10 rimbalzi, una prestazione senza fronzoli ma che mostra nella sua totalità come sia addirittura migliorato il lungo bonsai in canotta Olympiacos. Ha trovato buone soluzioni sotto canestro, contrastando al meglio i vari big-man russi come Kaun e Krstic, e con il compagno macedone Antic ha permesso un dominio assoluto a rimbalzo per i suoi: 41 a 29 il saldo finale in favore dei greci.
Queste le dichiarazioni rilasciate nel post partita ai nostri inviati a Londra, Paolo Troccoli e Fabrizio Lorenzi.

MVP della semifinale con 13 punti e 10 rimbalzi in meno di 20′. Complimenti!
Grazie, ma penso che sia stato soprattutto merito del coach che ha preparato benissimo la gara e della squadra che ha eseguito al meglio il piano partita. Non è solo merito mio ma di tutta la squadra, stasera volevamo dimostrare il nostro valore e siamo riusciti a resistere alla pressione che certe partite ti mettono”.

Un anno dopo Istanbul, di nuovo in finale. Dal punto di vista individuale, sei perfino migliorato: dove vuoi arrivare?
Lavorerò duro giorno dopo giorno come ho sempre fatto, cercando di sfruttare al meglio le mie energie, essere positivo per provare a vincere

Sarai l’MVP anche in finale?
Non lo so, ma non mi interessa. Non penso a chi sarà il migliore, l’importante è che la squadra faccia il massimo. Non importa chi sarà l’MVP

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy