Jasikevicius: “Difficile lasciare lo Zalgiris, è uno dei posti migliori in Europa per fare pallacanestro”

Jasikevicius: “Difficile lasciare lo Zalgiris, è uno dei posti migliori in Europa per fare pallacanestro”

L’allenatore della squadra lituana ha commentato il suo presente e il futuro in vista delle imminenti Final Four di EuroLega.

di La Redazione

Artefice dell’impresa dello Zalgiris, tornato giunto alle Final Four di EuroLega per la prima volta nel nuovo millennio, Sarunas Jasikevicius ha parlato del presente, delle imminenti Final Four e del suo possibile futuro, come riportato dal collega Donatas Urbonas sul proprio profilo Twitter. Per quanto riguarda l’appuntamento di Belgrado, il coach della squadra lituana ha dichiarato: “So che le altre squadre hanno un po’ paura di noi, perché abbiamo dimostrato di essere una squadra di cui avere paura. Nessuna squadra che arriva alle Final Four è debole, ma qualcuna potrebbe volere giocare contro di noi perché potremmo essere nervosi e influenzati dall’atmosfera. La nostra è una squadra di giocatori versatili, dotati di grande personalità e affamati. L’unico modo che conosciamo per vincere è essere uniti, fisicamente pronti e disciplinati”.

La grande annata della squadra lituana ha proiettato ulteriormente Jasikevicius nel novero degli allenatori in rampa di lancio e capaci di rendere vincente ed efficace una squadra: non è un caso che alcune delle grandi d’Europa stanno pensando già da tempo ad affidare a lui la panchina per aprire un nuovo ciclo (Barcellona, Maccabi ci pensarono già la scorsa estate, prima del suo rinnovo con lo Zalgiris). A tale proposito, è stato lo stesso Saras a fare chiarezza sul suo futuro: “Se si vuole lasciare lo Zalgiris deve essere per una soluzione migliore. E bisogna valutare tutto: città, progetto, disponibilità economica, stipendio: pensando a tutto questo capisci che lo Zalgiris è uno dei posti migliori in cui fare pallacanestro e vivere in Europa. Per me è facile lavorare qui, perché nel club tutti mi permettono di portare avanti la mia visione e le mie idee, e questo è molto importante”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy