Kazan trionfa in Eurocup, Treviso chiude quarta

Kazan trionfa in Eurocup, Treviso chiude quarta

Commenta per primo!


I russi dell’Unics Kazan conquistano le final four di Eurocup demolendo nella finale gli iberici del Cajasol Siviglia. Nella finalina per il terzo e quarto posto una spenta Benetton ancora con la testa alla sconfitta nella semifinale di ieri sera è stata superata dal Cedevita Zagabria.

Unisc Kazan- Cajasol Siviglia 92-77

L’Unics Kazan supera nettamente per 92-77 gli spagnoli del Cajasol Siviglia e si laurea campione dell’edizione diEurocup 2010/11. I russi indicati dal pronostico come i naturali favoriti alla vittoria finale, hanno rispettato il pronostico ed hanno spazzato via gli avversari· che di sono posti sul loro cammino trionfale nella due giorni di gare alle finali di Treviso. Anche la finale non ha avuto grande patos, perché i russi hanno dominato l’incontro sin dalle prime battute, solo nel terzo quarto hanno subito una piccola rimonta degli iberici, che è stata controllata dalla squadra di coach E.Pashutin senza eccessivi affanni.· Uomo partita per i russi uno spettacolare Maciej Lampe autore di 26 punti (12/16 da due) con 11 rimbalzi e 31 di valutazione finale, ma superba prova anche del play croato Marko Popovic con 18 punti, 11 assist e 29 di valutazione.

La fase di studio della partita dura veramente poco (4-4 al 2’), che subito Kazan trascinata prima dal’ ex trevigiano Lyday poi dal polacco Lampe piazza un break di 12-0 e vola sul 16-4 al 7’. L’Unics sembra un vero e proprio uragano che si abbatte sul malcapitato Siviglia e chiude il primo quarto doppiando gli iberici sul 32-16. Nella seconda frazione la musica non cambia i russi complice un fallo tecnico fischiato al Cajasol volano al massimo vantaggio sul + 20 (40-20 al 15’). Siviglia prova a rialzare la testa piazza un parziale di 8-0 (40-28 al 17’), ma Kazan è in pieno controllo del match ha un ottimo contributo da tutti i suoi uomini di punta (Popovic e McCarty) ·e va all’intervallo lungo comodamente avanti sul 51-36. Nel terzo quarto i russi hanno un rilassamento, come già accaduto peraltro nella gara di ieri col Cedevita, e Siviglia trascinata da Bullock si porta sul -8 (61-53 al 27’).· L’ Unics riesce a tamponare il tentativo di rimonta degli spagnoli e chiude il terzo quarto sul +9 (71-62 al 30’). Nella prima parte dell’ultimo quarto Lampe (10 punti in 5’) diviene il protagonista del match e con i suoi canestri rimette in ghiaccio l’incontro (82-68 al 35’). Gli ultimi minuti di partita si trasformano per i russi in una cavalcata trionfale, nei quali Popovic· e Lyday recitano la parte degli attori protagonisti.

Tabellino dell’incontro
Unics Kazan: Lampe 26, McCarty 18, Popovic 18, Lyday 18, Rizvic 6, Veremeenko 6, Z.· Pashutin 3
Cajasol Siviglia: Bullock 15, Urtasun 15, Kirksay 10, Triguero 10, Katelynas 9, Calloway 6, P.Davis 5, Satoransky 4, K. Ivanov 3

Benetton Treviso – Cedevita Zagabria 57-59
La Benetton perde anche la finalina di consolazione contro il Cedevita Zagabria e chiude al quarto posto la sua Eurocup. Comunque siano andate queste finali· giocate in casa, va fatto un plauso alla Benetton, che nonostante tutti i problemi attraversati ad inizio stagione è riuscita a giungere all’atto finale della competizione. Probabilmente, ora a bocce ferme, il quarto posto può sembrare un risultato negativo per chi pensava che l’ospitare la fase finale della manifestazione avrebbe potuto trascinare la formazione di· Repesa alla vittoria finale, ma sarebbe un giudizio frettoloso e poco generoso perché Treviso ha raggiunto un ottimo risultato con la partecipazione alle final four di Eurocup prima formazione italiana a riuscire in tale impresa. La sconfitta nella gara odierna va spiegata, che nei ragazzi trevigiani le cicatrici della sconfitta della serata precedente erano ancora sanguinanti ed non è stato affatto facile per la Benetton affrontare con la giusta intensità questa finalina di consolazione. In quest’ottica vanno fatti i complimenti alla formazione di Zagabria, vera cenerentola al ballo delle nobili d’ Europa, ·che ha onorato fino all’ultimo la sua fantastica esperienza europea cogliendo un bel successo di prestigio ed il terzo posto finale. A testimonianza di ciò, l’esultanza e il ringraziamento finale che gli uomini di coach Petrovic hanno inscenato sotto la curva dei propri tifosi per celebrare il risultato più importante mai ottenuto dal club croato in Europa nella·sua storia. Uomo partita per la formazione croata l’americano C. Edwards autore di una buona prestazione da 16 punti con 9 rimbalzi.

Tabellino dell’incontro
Benetton Treviso: Brunner 10, Motiejunas 10, D. Smith 9, Nicevic 8, Cazzolato 5, Bulleri 5, Wojciechowsky 4, Peric 4, Markovic 2.
Cedevita Zagabria: C.Edwards 16, Draper 10, Vukusic 9, B. Wright 8, Troha 6, Rudez 5, Bazdaric 5


0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy