Khimki, l’EuroLega ha fatto chiarezza sul finale di gara 4 contro il CSKA: ecco la lettera

Khimki, l’EuroLega ha fatto chiarezza sul finale di gara 4 contro il CSKA: ecco la lettera

La squadra russa aveva fatto ricorso per il finale di gara 4 contro il CSKA, un episodio che aveva fatto molto discutere: ecco la risposta di EuroLega.

di La Redazione

Il controverso finale di gara 4 di playoff contro il CSKA Mosca, che aveva promosso la squadra di Itoudis alle Final Four di Belgrado, è stato oggetto di discussione nel corso degli ultimi giorni: il Khimki aveva presentato ricorso contro l’annullamento del canestro di Jenkins che sarebbe valso la vittoria della squadra di Bartzokas e il conseguente pareggio nella serie. Oggi, con un comunicato apparso sul sito ufficiale, il club russo ha annunciato che EuroLega ha risposto al ricorso presentato dalla squadra con la seguente lettera:

“Dopo avere analizzato tutti i rapporti, confermiamo che Tyler Honeycutt ha richiesto una sostituzione a 20.7 secondi dalla fine della gara. Poiché la richiesta non è stata annullata, la sostituzione è stata data alla prima occasione utile, quando il segnale sonoro ha suonato a 5.1 secondi dalla fine. Gli arbitri non hanno subito udito il suono e hanno dato il via al tempo, ignorando la richiesta di sostituzione. Quando il cronometrista è riuscito ad attirare l’attenzione degli arbitri, loro hanno correttamente fermato il gioco e utilizzato l’instant replay per riportare il cronometro al tempo corretto. La squadra di casa si è rifiutata di effettuare la sostituzione dopo che gli è stato concesso di farlo: per evitare ulteriori ritardi, gli arbitri hanno deciso di fare riprendere il gioco senza effettuare la sostituzione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy