La Federbasket slovena contesta la FIBA: “Vogliamo conoscere le basi legali delle sanzioni”

La Federbasket slovena contesta la FIBA: “Vogliamo conoscere le basi legali delle sanzioni”

Diversamente da Spagna e Serbia, la Slovenia avrebbe replicato a FIBA Europe contestando le ragioni dell’esclusione dall’Eurobasket ’17 decisa venerdì scorso, accompagnata dalla minaccia di estendere la misura ad eventi olimpici o pre-olimpici.

Commenta per primo!

Secondo quanto riportato dai colleghi di yugobasket, la Slovenia avrebbe replicato a FIBA Europe contestando le ragioni dell’esclusione dall’Eurobasket ’17 decisa venerdì scorso, accompagnata dalla minaccia di estendere la misura ad eventi olimpici o pre-olimpici.

Nella risposta, di tutt’altro tenore rispetto a quelle di Spagna e Serbia (due delle otto escluse pochi giorni fa), sarebbero contenute alcune domande a titolo di obiezione quali: “FIBA Europe considera la violazione del quadro normativo quando i club / leghe entrano in competizioni tutte dell’ECA (e cioè Eurolega e Eurocup), o solo quando entrano in quest’ultima competizione? Su che basi si può dire questo? C’è un qualche criterio legale per distinguere la posizione dei club che partecipano all’Eurolega da quelli che partecipano all’Eurocup? E quali sono i criteri legali per definire precisamente le sanzioni per le federazioni nazionali i cui club parteciperanno all’Eurocup come la Lega Adriatica, la VTB League, la Liga ACB (Liga Endesa)?”

L’ultima domanda si collegherebbe a un’altra considerazione contenuta nella lettera: la federbasket slovena sostiene infatti che la Lega Adriatica, che si è posizionata a favore della Eurolega, è un’organizzazione indipendente in cui la federazione stessa non ha voce. Non si capirebbe quindi perché le singole federazioni debbano pagare le conseguenze di un comportamento altrui, sanzionato dalla FIBA.

Staremo a vedere…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy