L’EuroDinamo è tornata: Charleroi si inchina al PalaSerradimigni

L’EuroDinamo è tornata: Charleroi si inchina al PalaSerradimigni

Commenta per primo!

A pochi giorni dall’esaltante vittoria contro la Cimberio Varese, letteralmente surclassata al PalaSerradimigni, la Dinamo continua a volare e si riprende definitivamente dalla mini crisi di risultati culminata con le sconfitte di Cremona e Zagabria. Davanti ad un palazzetto come al solito pieno d’entusiasmo gli uomini di coach Sacchetti hanno portato a casa la terza vittoria in campo europeo sbarazzandosi abbastanza agevolmente del fanalino di coda del girone Charleroi con il risultato di 94-78. I progressi visti nei primi 3 quarti di Zagabria, ma soprattutto nella grande vittoria di domenica scorsa si sono ripetuti anche stasera: i sardi hanno offerto le solite, ottime, trame d’attacco fatte di grande corsa e ottime percentuali dai 6,75, anche se per i primi 3 quarti hanno lasciato giocare i belgi concedendo facili conclusioni. Il trascinatore dei sardi è stato Drake Diener che ha messo a referto  23 punti, ma non è stato di certo l’unico a fare una grande prova considerando i 15 punti di Thomas, i 14 di Travis con 7 assist e i 19 di Caleb Green. La terza vittoria in Eurocup per la Dinamo regala ai sardi buone speranze di superare il turno anche se non sarà facile visto e considerato che la lotta per i primi tre posti è un discorso per quattro squadre, Bilbao, Oldemburg, Zagabria e la stessa Dinamo. Per i sardi sarà fondamentale la prossima settimana battere i tedeschi come avvenuto all’andata. Per quanto riguarda il campionato invece, i sardi sono attesi domenica dalla trasferta in terra marchigiana dove affronteranno la compagine di Pesaro in una sfida sulla carta facile, ma sicuramente insidiosa che metterà per l’ennesima volta alla prova una squadra costruita per vincere.

1° QUARTO: Primo pallone in mano della Dinamo che trova immediatamente i primi due punti con lo step back di Drake Diener, Charleroi ribalda il risultato con due sussulti firmati da Abukar e Watkins, ma Sassari prova a scappare e trova prima la tripla di Travis e poco dopo 6 punti di Caleb Green e Drake che lanciano i sardi sul 11-6. I belgi nonostante le zero vittorie nella competizione non paiono affatto una squadra rassegnata, anzi ,mettono in seria difficoltà la Dinamo nei primi 7 minuti e trovano con Watkins e Devin Green i canesti che valgono il pareggio sul 14 pari. Sassari non è certo impeccabile in fase difensiva ma è aggressiva in attacco e piazza con Thomas 6 punti decisivi che valgono il +7 ad un minuto dalla fine. Sul finire del tempo Johnson mette dentro un libero su due e chiude il quarto sul 29-23 per Sassari.

2° QUARTO: Nei primi minuti del quarto i belgi se la giocano alla grande contro una Dinamo disattenta in fase difensiva, Mallet e Abukar segnano i canestri che valgono il primo sorpasso del tempo, ma Sassari non si lascia certamente impensiere e trova immediatamente con Marques Green e Caleb Green un parziale di 3-0 che vale il 40-38. Bellissima in particolare l’azione che vale il controsorpasso sassarese con un contropiede fulminante firmato dalla premiata ditta Green&Green. Nella seconda metà del quarto i sardi non riescono a scappare grazie ad uno scatenato Mallet, 14 punti per lui, che mantiene vicina la compagine belga. Il periodo si chiude con il canestro del folletto Green che chiude il tempo 47-44. Top scorer dei primi due periodi Drake Diener

3° QUARTO: I primi cinque minuti del quarto vedono le due squadre equivalersi sul piano del punteggio con i canestri di Watkins, Johnson e Beghin che mantengono le 2 squadre sul 54 pari. Nella seconda metà del quarto la Dinamo decide che è arrivato il momento di difendere e piazzare attacchi mortiferi in contropiede: Travis Diener trova la bomba in transizione, Vanuzzo è implacabile dalla lunetta, Thomas e ancora Travis trovano i canestri che valgono il +7. Jack Devecchi mette la ciliegina sulla torta segnando un bellissimo canestro in transizione che porta a 9 i punti di vantaggio per i sardi e costringe i belgi al doveroso timeout. Al rientro sul parquet il copione non cambia, Thomas piazza un parziale personale di 4-0 che porta Sassari a chiudere il quarto sul 71-60.

4° QUARTO: L’ultimo periodo si apre con una spettacolare schiacciata di Linton Johnson che elude il diretto avversario con una finta e segna indisturbato portando a 13 i punti di vantaggio per i suoi. L’attacco successivo dei belgi non ha esito e Travis Diener risponde con due liberi perfetti che regalano una fetta di vittoria alla squadra sarda (75-60). Questo è sostanzialmente l’ultimo sussulto del match che vede la Dinamo gestire il vantaggio accumulato e chiudere la partita con il risultato di 94-78.

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: M.Green 5, Fernandez 0, C. Green 19, Reinholt 0, Devecchi 7, T. Diener 14, Johnson 8, Sacchetti n.e., D. Diener 23, Vanuzzo 3, Tessitori 0, Thomas 15. Coach Romeo Sacchetti

Belgacom Spirou Charleroi: Monclar 0, Beghin 5, Hamilton 6, D. Green 13, Watkins 14, Mallet 18, Gruszecki 0, Abukar 12, Mukubu 10, Trapani 0.Coach: Giovanni Bozzi.

Fotogallery a cura di Claudio Atzori

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy