L’EuroDinamo ritrova il sorriso: espugnata Belgrado

L’EuroDinamo ritrova il sorriso: espugnata Belgrado

Si interrompe con una grande vittoria in terra serba il periodo nero della Dinamo Banco di Sardegna Sassari che, nella 7° giornata del girone G di FIBA Champions League, ha espugnato il difficile campo del Partizan Belgrado per 87-88.

Commenta per primo!

Si interrompe con una grande vittoria in terra serba il periodo nero (culminato con 6 sconfitte di fila) della Dinamo Banco di Sardegna Sassari che, nella 7° giornata del girone G di FIBA Champions League, ha espugnato il difficile campo del Partizan Belgrado. Una partita bellissima, tirata fino alla fine e conclusasi all’overtime dopo che nei primi 4 periodi Sassari era riuscita a contenere i serbi strappando il supplementare grazie alla tenacia di Carter (21pt) e Olaseni (13) i migliori tra le file sarde, insieme a un Rok Stipcevic impreciso nel finale ma decisivo nei momenti chiave con 14 punti. Finalmente dopo tanta sfortuna gli isolani hanno ritrovato il sorriso nel modo migliore, quel modo beffardo che in almeno 3 delle 6 sconfitte aveva penalizzato Sassari con l’ultimo tiro subito. Pasquini è dunque pronto a ritrovare l’ex Meo Sacchetti a Brindisi domenica in una partita decisiva anche per il campionato dopo una vittoria che ha ridato certamente morale ai sassaresi.

TABELLINI:

Partizan Belgrado 87 – Dinamo Sassari  88

Partizan Belgrado: Robinson 2, Ratkovica 13, Vrabac 4, Marinkovic 8, Velickovic 9, Bircevic 10, Koprivica 4, Andric 6, Hatcher 23, Pot, Karahodzic 2, Lukovic 6.
Coach Aleksandar Dzikic.

DInamo Sassari: Johnson Odom 1, Lacey 12, Devecchi 4, D’Ercole, Sacchetti 6, Lydeka10 , Savanovic 7, Carter 21, Stipcevic 14, Olaseni 13, Ebeling, Monaldi .
Coach Federico Pasquini.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy