L’Eurolega accoglie ACB, Bundesliga, Lega Adriatica e VTB League, l’Eurocup apre a Sassari, Reggio e Trento

L’Eurolega accoglie ACB, Bundesliga, Lega Adriatica e VTB League, l’Eurocup apre a Sassari, Reggio e Trento

Una selezione dei migliori club europei e delle leghe nazionali, riuniti a Barcellona quest’oggi, hanno approvato una struttura finale delle competizioni da sottoporre al prossimo Euroleague Commercial Shareholders Meeting.

Commenta per primo!

Una selezione dei migliori club europei e delle leghe nazionali, riuniti a Barcellona quest’oggi, hanno approvato una struttura finale delle competizioni da sottoporre al prossimo Euroleague Commercial Shareholders Meeting.

Come era stato concordato nella riunione precedente, il 27 gennaio, Euroleague Basketball ha invitato i club di nuovo al fine di presentare ulteriori dettagli sul sistema di competizione proposto, la struttura e la futura evoluzione sia dell’ Eurolega ed Eurocup, nonché per discutere il loro ruolo all’interno della tabella di marcia per la crescita della IMG / Eurolega joint venture che sarà caratterizzato da 40 squadre di pallacanestro professionali e segnerà l’inizio di una nuova era per il basket in Europa. Quattro campionati nazionali principali si sono uniti alle discussioni.

I dirigenti dei club e delle leghe hanno imparato a conoscere i più recenti sviluppi nelle conversazioni che Euroleague Basketball ha tenuto, e anche per il progetto di proposta per l’assegnazione dei posti in entrambe le competizioni dalla stagione 2016-17 in poi.

I partecipanti hanno concordato di proporre criteri di assegnazione che vedranno quattro campionati nazionali (Lega Adriatica, Bundesliga, Liga Endesa e VTB United League) con accesso tramite licenza B alla prossima Eurolega, unendosi agli 11 club di licenza A (Anadolu Efes Istanbul, CSKA Mosca, EA7 Emporio Armani Milano, FC Barcelona Lassa, Fenerbahce Istanbul, Laboral Kutxa Vitoria Gasteiz, Maccabi Tel Aviv FOX, Olympiacos Pireo, Panathinaikos Atene, Real Madrid e Zalgiris Kaunas) e alla formazione vincitrice dell’Eurocup. Euroleague Basketball ha inoltre informato i club e le leghe nazionali sui criteri per un potenziale espansione futura della competizione.

Questa modalità di formazione della competizione dovrebbe iniziare dalla stagione 2016-17, con l’eccezione della licenza B del campionato spagnolo. Dunque solo per la stagione 2016-17 questo posto sarà riempito con una wild card, mentre a partire dalla stagione 2017-18 il posto tornerà al campionato spagnolo.

Per l’Eurocup, gli stessi quattro campionati nazionali avrebbero guadagnato almeno tre posti ciascuno. Gli accordi sarebbero validi per quattro stagioni. Il resto dei posti disponibili sarà completata attraverso singoli accordi con club provenienti da Francia, Grecia, Italia, Lituania e Turchia, tra gli altri. I club saranno invitati in base a progetti che siano stabili e forti sia dal punto di vista sportivo e di business.

I club e le leghe nazionali presenti alla riunione erano: Cedevita Zagabria (Croazia); Limoges CSP e Strasburgo (Francia); ALBA Berlino, Brose Baskets Bamberg e Bayern Monaco (Germania); Aris Salonicco (Grecia); Dinamo Banco di Sardegna Sassari, Grissin Bon Reggio Emilia e Dolomiti Energia Trento (Italia); Lietuvos Rytas Vilnius e Neptunas Klaipeda (Lituania); Khimki Moscow Region (Federazione Russa); Stella Rossa Belgrado e Telekom Partizan NIS Belgrado (Serbia); Herbalife Gran Canaria Las Palmas, Unicaja Malaga e Valencia Basket (Spagna); Besiktas Sompo Japan Istanbul e Galatasaray Odeabank Istanbul (Turchia); l’Adriatic Basketball Association; la Asociacion de club de Baloncesto, la Basketball Bundesliga GmbH e la United Basketball League.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy