Liga ACB, finale playoff: Valencia supera il Real conquistando il primo titolo della storia

Liga ACB, finale playoff: Valencia supera il Real conquistando il primo titolo della storia

Dopo la sconfitta in gara 1, Valencia ribalta la serie vincendo 3 match consecutivi e si laurea campione di Spagna per la prima volta nella propria storia.

Al Pabellon Fuente San Luis di Valencia i padroni di casa, davanti ai propri tifosi, regalano alla società Valenciana il primo titolo Acb della propria storia, superando il Real Madrid con il punteggio finale di 87-76. Match che parte all’insegna dell’equilibrio, il primo periodo si gioca punto a punto, continui sorpassi e cotrosorpassi tra le due squadre, il Real in avvio si affida alle giocate di Llull e Reyes, Valencia gioca di squadra e manda a referto tutti, dopo 10′ conducono i blancos 19-20. Nel secondo quarto arriva la svolta decisiva del match, e dell’intera stagione. Nei primi cinque minuti del quarto parziale clamoroso per Valencia, 21-3. Il Real non sa più segnare e crolla sotto i colpi di Sato e Diot, precisi soprattutto dall’arco, supportati da un sontuoso Oriola. Al 17′ il vantaggio di Valencia arriva a 20 punti, sul 43-23 grazie ai liberi realizzati da Sato. Il Real tenta di ricucire parzialmente lo strappo ma continua a fare un’immensa fatica nella metà campo offensiva, il primo tempo si chiude così sul 48-31. A inizio terzo periodo 5 punti cosecutivi di Sastre portano il vantaggio di Valencia a 23 punti, 53-38. Gli ospiti non riescono a ridurre il vantaggio in alcun modo, solo negli ultimi minuti Llull e compagni piazzano 9 punti affilati senza subire canestri, riducendo il distacco sotto i 20 punti, il terzo periodo si chiude sul 67-56. A inizio quarto periodo il solito Llull guida i suoi tentando una rimonta che avrebbe del clamoroso, grazie a una difesa intensissima e un attacco molto concreto al 33′ il tabellone segna 73-66, con i blancos che si rifanno sotto. A 5 minuti dal termine una tripla di Carroll mette due possessi tra le squadre, fissando il punteggio sul 75-69, dall’altro lato del campo risponde con un’altra tripla Sato, che piazza un colpo da ko per i Madrileni, soprattutto a livello psicologico. La partita di fatto si chiude qui, ospiti incapaci di reagire, riescono a tornare al massimo a -8, ma senza dare l’impressione di poter davvero impensierire Valencia. Mvp di questa gara 4 Sastre, autore di 19 punti con soli 2 errori dal campo e 6 rimbalzi, al Real non basta un solito eroico Llull, che ne mette a referto 23 oltre a smazzare 7 assist per i compagni, sbagliando però 6 dei 7 tiri da tre punti tentati. Finisce 87-76, e i tifosi Valenciani possono festeggiare un titolo atteso da anni ed anni. Vendcata la finale di Copa del Rey, in cui proprio il Real ebbe la meglio su Valencia portando a Madrid il primo trofeo stagionale. Con la vittoria di Valencia cala il sipario sulla Liga Endesa 2016/17, una stagione ricca di colpi di scena (la vittoria di Valencia su tutti), di squadre rivelazione (basta pensare alla gloriosa cavalcata di Tenerife e all’ottimo campionato di Andorra), ma anche di squadre che hanno deluso le aspettative (con chiari riferimenti alla stagione fallimentare del Barcellona). A festeggiare alla fine di un’annata decisamente particolare è la squadra di coach Martinez, che è riuscita a rimanere lucida fino alla fine, meritando un titolo tanto bello quanto sudato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy