Liga ACB, semifinali: Barça al cardiopalmo. In finale sarà ancora Clasico!

Liga ACB, semifinali: Barça al cardiopalmo. In finale sarà ancora Clasico!

Commenta per primo!
acb.com

Il Barcellona fa sua gara 5 di semifinale e va a sfidare il Real Madrid per il titolo. Una sfida infinita, che arriverà almeno alla 9° riproposizione stagionale, se consideriamo che le due squadre si sono già affrontate in Supercoppa, Coppa del Re, Eurolega e Regular Season, una sfida infinita, che ancora una volta varrà un titolo.

Quella con Malaga è stata una gara 5 selvaggia, che i blau grana sono riusciti a vincere grazie all’esperienza dei singoli, ma onore agli andalusi: nessuno, dopo i primi due atti, avrebbe scommesso che la squadra di Joan Plaza si sarebbe rialzata in questo modo, portando la serie fino alla “bella”.

Il Barça ha dominato la battaglia a rimbalzo (40-32, 19-7 contando solo gli offensivi), tanti extrapossessi che i padroni di casa hanno spesso convertito in canestro, il Barça ha Juan Carlos Navarro, che ha 35 anni e un fisico martoriato da problemi e infortuni, ma ciò non gli impedisce di sganciare la bomba della vittoria, e di permettere i catalani di continuare a difendere il titolo vinto l’anno scorso, ancora una volta contro gli acerrimi rivali del Real (4° volta consecutiva Clasico in finale). Per il Barcellona sarà anche la 9° finale scudetto consecutiva, un record.

L’inizio è contratto, Malaga, con la sua zona velenosa, impantana il Barça che spara a salve da dietro l’arco. Kuzminskas e Granger fatturano in attacco, Pascual ricorre a Navarro, che scaccia via le critiche piovutegli addosso in questa semifinale: la “Bomba” produce, da solo, il parziale di 7-0 che mette, definitivamente, in partita i blau grana.

Plaza perde Vazquez per una distorsione alla caviglia, andalusi aggrappati a Granger, che tiene in vita i suoi. Pascual trova un altro asso nella manica, che risponde al nome di Mario Hezonja: il croato segna 8 punti di fila e, supportato da Tomic, piazza il break che riavvicina il Barça.

Vazquez è stoico e ritorna sul parquet, la battaglia con Tomic è ai limiti del concesso, Stefansson si accende, DeShaun Thomas risponde presente, è una battaglia vera e propria.

Si arriva al convulso finale: Navarro, con 19″ sul cronometro, sgancia il siluro del +3 (75-72), Suarez sbaglia la tripla del pareggio, Huertas fa 1/2 dalla lunetta (76-72), Stefansson, a 2.4″ dalla fine, segna il canestro della speranza (76-74), Doellman fa 1/2 dalla lunetta, Granger ci prova con la preghiera, ma gli dei del basket non la pensano così, 77-74, Barça in finale. Si comincia venerdì 19 Giugno con gara 1 a Madrid, dove domenica 21 Giugno ci sarà anche gara 2: gara 3 ed eventuale gara 4, a Barcellona, mercoledì 24 e venerdì 26 Giugno, eventuale gara 5 domenica 28 Giugno nuovamente a Madrid.

Barcellona –  Malaga 77-74 (3-2)

Barcellona: D. Thomas 14 punti, Navarro 10 punti
Malaga: Granger 10 punti, Vazquez 10 punti

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy