Liga ACB, semifinali: Real e Barça partono col piede giusto

Liga ACB, semifinali: Real e Barça partono col piede giusto

Commenta per primo!
acb.com

Il Real Madrid si aggiudica gara 1 di semifinale non senza qualche patema, visto che il Valencia di Carles Duran è avversario tosto, che non molla mai.

I “blancos” sono i soliti, studiano, analizzano, poi quando decidono di accelerare ti travolgono col parzialone, e ti ritrovi sotto di 10 punti che neanche te ne accorgi.
La Comunidad non molla, e con un ottimo Loncar riesce a rientrare e giocarsela, con la tripla siderale di Dubljevic che la riporta sotto di 5 punti (25-20) alla prima sirena.

Quando il Valencia, con Lucic e Nedovic che si iscrivono alla “fiesta”, si fa seriamente sotto, arriva il momento de “Los Sergios”. Rodriguez e Llull prendono in mano le redini della situazione e, con un siluro a testa, ristabiliscono le distanze.

Laso ha un problema, ovvero che i suoi lunghi non riescono a difendere su quelli avversari, sia gli atipici Loncar e Dubljevic, sia quando in campo c’è Lischuk, il cui pick & roll fa male alle “merengues”.
Il Real è in bambola e il Valencia, all’ultimo “stop and go”, è sotto di sole 2 lunghezze (59-57).

E’ il momento degli uomini veri, dei lottatori: Nocioni e Reyes stringono le maglie in difesa, si sveglia Rudy Fernandez, che infila due triple con una facilità disarmante, il Valencia, in un amen, si ritrova nuovamente sotto di 12 punti (75-63 al 35’). Sono i canestri che spaccano la partita e annientano la resistenza valenciana, con l’infortunio di Loncar (scontro fortuito con un compagno a garbage time iniziato) che preoccupa Duran in vista di gara 2, domenica mattina sempre alla Caja Magica.

Real Madrid – Valencia 81-71 (1-0)

Real Madrid: R. Fernandez 18 punti, Reyes 15 punti
Valencia: Loncar 15 punti, Lischuk 12 punti

Se il Real un pò ha sofferto, il Barça va sul velluto contro Malaga, sommergendola sotto i colpi di un eloquente 91-60.

Fin dal 5-0 iniziale, i blau grana sono sempre stati in totale controllo delle operazioni, dominando la partita sui due lati del campo, con gli andalusi incapaci di reagire alla netta superiorità di un avversario che ha solo il campionato per salvare una stagione fin qui avara di soddisfazioni, e sta giocando questi Play Off con determinazione e cattiveria.

Poco altro da aggiungere, se non che Malaga deve resettare e ripartire subito, a cominciare da domenica, con gara 2 sempre al Palau Blau Grana, dove i ragazzi di Plaza dovranno ricorsarsi di essere una squadra, non una banda messa li a fare da sparring partner.

Barcellona – Malaga 91-60 (1-0)

Barcellona: Satoransky 14 punti, Tomi 13 punti
Malaga: Vazquez 10 punti, Toolson 7 punti

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy