Liga ACB – Valencia sbanca Tenerife e allunga al secondo posto, cade a sorpresa il Real Madrid

Liga ACB – Valencia sbanca Tenerife e allunga al secondo posto, cade a sorpresa il Real Madrid

Piena di sorprese la venticinquesima giornata di Liga Endesa, nello scontro al vertice tra Tenerife e Valencia hanno la meglio gli ospiti, il Real cade sul campo di Monbus, vince Barcellona con Joventut.

La capolista Tenerife cade davanti agli oltre 5000 spettatori del Pabellon insular Santiago Martin nello scontro diretto con Valencia. Il tabellone al 40′ segnava 62-65 per i ragazzi di coach Martinez che dopo un difficile inizio di partita, soprattutto nella metà campo offensiva (6 punti segnati nei primi 10′), si riprendono e giocano una partita praticamente perfetta sul campo della capolista. Match sempre in equilibrio e deciso solo negli ultimi minuti. Mvp a mani basse il solito Dubljevic, 17 punti e 7 rimbalzi tirando con un surreale 4/5 dall’arco. Tra i padroni di casa 13 punti con 3/5 da tre di San Miguel, unico in doppia cifra. Sconfitta piena di rimpianti per Tenerife che vincendo avrebbe allungato in testa alla classifica approfittando anche della sconfitta del Real, Valencia conquista il secondo posto solitario a una sola vittoria di distanza proprio da Tenerife.

La sorpresa più grande di questa giornata arriva sicuramente dal match tra Monbus e Real Madrid, i padroni di casa si impongono per 90-83 sui blancos, centrando una vittoria tanto importante quanto imprevedibile. Primo periodo dominato dal Real, che deve subire il rientro dei padroni di casa a cavallo tra secondo e terzo quarto. Alla squadra di coach Pablo Laso non bastano i soliti Llull e Doncic, 17 punti a testa. Top scorer del match Bendzius, che mette a referto 21 punti tirando tra l’altro con il 50% dall’arco, ma il migliore in campo è senza dubbio l’esterno Americano McConnell, 17 punti e ben 12 assist, per trascinare i suoi al successo. Monbus aggancia Joventut al penultimo posto in classifica, il Real subisce il sorpasso di Valencia al secondo posto e l’aggancio di Barcellona.

Barcellona aggancia al secondo posto il Real superando agevolmente in trasferta Joventut. Partita finita con il punteggio di 56-76, equilibrata nel primo tempo e decisa dal parziale di 6-29 del terzo periodo. Tra i blaugrana 19 punti a testa per Perperoglu e Koponen, con il play Finlandese ex Virtus Bologna infallibile sia dal campo che dalla lunetta (6/6 da due, 2/2 da tre e 1/1 ai liberi). Vittoria importante per i Catalani che riscattano la sconfitta Europea con il Darussafaka trovando una vittoria importante in chiave play-off, agguantato il terzo posto alla pari di Real e Baskonia, a una vittoria da Valencia. Joventut invece viene agganciato da Monbus al penultimo posto in classifica.

Gran Canaria si conferma in piena zona play-off battendo senza difficoltà Manresa, con il risultato di 95-76, davanti ai 5300 spettatori della Gran Canaria Arena. Primo strappo dei padroni di casa che arriva a fine primo quarto, chiuso sul 29-20. Partita senza storia con il vantaggio di Gran Canaria che cresce con il passare dei minuti fino al +19 finale. 21 punti per O’Neale e Agular tra i padroni di casa, con il secondo che tira con 6/8 dall’arco e cattura 6 rimbalzi. Ennesima prestazione decisamente non all’altezza per Manresa che ora vive una situazione di classifica a dir poco disperata, sole 4 vittorie in 24 partite, a 3 vittorie di distanza dal penultimo posto. Gran Canaria che invece ormai ipoteca i play-off conquistando la sedicesima vittoria, come Real, Barcellona e Baskonia.

Malaga cade tra le mura amiche con Estudiantes, 66-78 il risultato in favore degli ospiti. Partita equilibrata e decisa dall’ottimo secondo quarto degli ospiti (12-20 il parziale), che riescono poi a gestire il vantaggio guadagnato. Grande prestazione di Edwin Jackson per Estudiantes  27 punti (8/10 dall’area), 3 rimbalzi e 4 assist, per una valutazione totale di 27. Non bastano agli Andalusi i 16 punti di Omic e i 15 di Smith. Occasione persa per Malaga che vincendo avrebbe agganciato il gruppone a quota 16 vittorie, Estudiantes invece ritrova una piccola speranza in chiave play-off.

Andorra supera tra le mura amiche Saragozza con il punteggio di 100-92 nell’anticipo del sabato sera grazie a un immenso Shermadini. Partita stupenda con entrambe le squadre ispiratissime nelle giocate offensive, come testimoniato anche dal punteggio. +12 a fine primo periodo per i padroni di casa, che sciupano il vantaggio tra il secondo e il tero quarto tornando sotto nel punteggio. Partita decisa solo dal 24-15 di parziale dell’ultimo periodo che regala la vittoria ad Andorra. Per Shermadini 27 punti e 9 rimbalzi, di cui 2 offensivi, tirando con il 9/9 da due e il 9/10 dalla lunetta, per una strepitosa valutazione finale di 41. Non bastano a Saragozza i 20 con 6 rimbalzi di Benzing. Andorra resta in zona play-off, Saragozza a una sola vittoria sulla zona retrocessione.

Bilbao crolla con Murcia davanti ai 9000 spettatori della Bilbao Arena, 71-82 il finale, gara decisa dal +11 in favore degli ospiti del terzo periodo. 13 punti e 5 rimbalzi per Radovic, migliore in campo tra le fila di Murcia, non sono sufficienti a Bilbao i 16 punti con 5 rimbalzi di Bamforth per evitare la sconfitta. I Baschi si ritrovano cosi fuori dalla zona play-off, a una sola vittoria da Andorra che occupa ora l’ottavo posto. Murcia conquista una vittoria importantissima per la corsa salvezza, con la zona retrocessione distante ora 2 vittorie.

Real Betis passa a Fuenlabrada con il punteggio di 67-72 al termine di una partita sempre equilibrata e aperta, decisa solo negli ultimi minuti dell’ultimo periodo. Grande prestazione di Trent Lockett tra le fila ospiti, 20 punti, 6 rimbalzi e 2 assist messi a referto dall’Americano, che tira con altissime percentuali (5/5 da tre, 2/3 da due e 4/5 dalla lunetta). 16 punti anche per un ottimo Nachbar tra gli Andalusi. Real Betis che trova una vittoria importante in chiave salvezza, Fuenlabrada si mangia le mani perchè perde l’occasione di agganciare Bilbao a ridosso dell’ottavo posto e della zona play-off.

  • Rio Natura Monbus-R. Madrid
  • 90-83 
  • MoraBanc Andorra-Tecnyconta Saragozza
  • 100-92 
  • RETAbet Bilbao-UCAM Murcia
  • 71-82 
  • Montakit Fuenlabrada-Betis EPlus
  • 67-72
  • Divina Joventut-Barça Lassa
  • 56-76 
  • Unicaja Malaga-Movistar Estudiantes
  • 66-78 
  • Herbalife Gran Canaria-ICL Manresa
  • 95-76
  • Iberostar Tenerife-Valencia
  • 62-65

 

Jornada 25 V P
1 Iberostar Tenerife 18 6
2 Valencia Basket Club 17 6
3 Real Madrid 16 7
4 Baskonia 16 7
5 FCB Lassa 16 7
6 Herbalife G. Canaria 16 8
7 Unicaja 15 8
8 MoraBanc Andorra 12 11
9 RETAbet Bilbao B. 11 12
10 Movistar Estudiantes 10 14
11 Montakit Fuenla 10 14
12 UCAM Murcia CB 9 15
13 Real Betis E. Plus 8 15
14 Tecnyconta Zaragoza 8 16
15 Divina Joventut 7 17
16 Rio Natura Monbus 7 17
17 ICL Manresa 4 20

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy