Liga Endesa, arriva il clásico: le cinque chiavi di Barça – Real

Liga Endesa, arriva il clásico: le cinque chiavi di Barça – Real

Commenta per primo!
latinpost.com

Dici basket spagnolo, potresti dire molto, alla fine però torni sempre alle origini sportive di questo paese. E queste origini sono tutte nel Clásico. Barça e Real, Catalogna vs Spagna, sfidanti contro campioni in carica, la sfida di questa sera (ore 19.00) è senza se e senza ma il pezzo forte della giornata post natalizia di Liga Endesa.

Blaugrana e blancos arrivano appaiati, con 11 vittorie, sulla scia del Valencia dei miracoli tuttoa imbattuto, e per quanto i due punti abbiano con sé anche l’omaggio di un biglietto per la Copa del Rey, è evidente anche che questo primo head-to-head della stagione dirà molto sui rapporti di forza per i prossimi mesi. Siamo peraltro alla vigilia del viaggio nelle Top 16 di Eurolega, insomma è arrivato il momento di guardarsi allo specchio, capire quanto si vale davvero: noi ve ne diamo un assaggio, con cinque chiavi che da un certo punto di vista potranno decidere questa partita, forse anche il prosieguo della stagione.

L’infermeria. Real senza Rudy Fernandez (operato alla schiena) e con Andres Nocioni che potrebbe tornare in extremis, dopo aver recuperato gli acciacchi alla spalla destra, non è ancora tempo di debutto per il figliol prodigo KC Rivers. Tra i catalani non è sicuro Tomáš Satoranský (distorsione alla caviglia sinistra), senza dimenticare altri due cavalli di razza come Alex Abrines (distorsione a un dito del piede) e Carlos Arroyo (sovraccarico muscolare polpaccio), la cui condizione è tutta da verificare.

Primo faccia a faccia. In stagione nessuno ha fatto meglio di loro (Real Madrid 36 vittorie, Barcellona 31, Valencia a 27 ma senza sconfitte), un possibile incrocio sfumò in Supercoppa, visto che i blaugrana superarono in finale l’Unicaja, giustiziera di un Real fresco di Intercontinentale.

Il miglior attacco contro la miglior difesa. Il Real Madrid è il miglior attacco del campionato Endesa con una media di 92 punti segnati a partita, Il Barca risponde concedendo in media 67.6 punti. Anche in campo, due modelli agli antipodi.

Un confronto ultracentenario. La storia ci parla di 186 confonti diretti: 100 tondi per il Real, 85 in favore del Barca, un solo pareggio. Nelle partite giocate a Madrid il saldo è favorevole al Real (61-31), che contro i blaugrana non perdono al Palacio de los Deportes dal lontano 2009-10.

Pablo Laso vs Xavi Pascual. Un confronto nel confronto, visto che in 41 partite ufficiali (22-19 per il tecnico basco), 35 fanno parte del clásico.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy