Match des Champions, il primo trofeo lo alza il Paris-Levallois, Nanterre KO (con alibi)

Match des Champions, il primo trofeo lo alza il Paris-Levallois, Nanterre KO (con alibi)

Commenta per primo!

livebasket.fr

Nanterre 72 – Paris Levallois 81 (17-26; 32-50; 56-64)

Nanterre: Leslie 17, Meacham 12, Daniels 17, Jaiteh 1, Judith 11, Nzeulie, Boutsiele, Thomas 9, Cardozo, Passave-Ducteile 5. Paris: May 18, Ewing 13, Ndoye 6, Labeyrie, Anagonye 5, Lang 21, Oniangue 5, Williams 5, Sane 1, Albicy 7. Primi trofei in Europa, con la ProA che apre la stagione con la Supercoppa di Lega, che mette di fronte il Paris-Levallois e la sorpresa della scorsa stagione (Campione di Francia) Nanterre. I capitolini approfittano fin da subito del roster altamente rimaneggiato degli avversari, che si trovano con appena 10 giocatori a referto, tra infortuni e problemi fisici. I soli Travis Leslie e Will Daniels (entrambi con 17 punti a referto) non possono reggere a lungo il confronto con un Paris in forma e ancora più competitivo della scorsa stagione. A far la voce grossa ci pensa Nicolas Lang. Il francese classe ’90 con una doppia-doppia da 21 punti (4/5 da 3) e 10 rimbalzi (29 di valutazione) strappa il primo trofeo personale della stagione: MVP della gara. Nel settore lunghi di Nanterre, orfano dell’ultimo arrivato, l’ex Virtus Roma Ali Traorè, Jaiteh e Thomas (entrambi prospetti NBA, il secondo già scelto dagli Spurs al Draft 2013), non riescono ad emergere, e lasciano campo, punti e rimbalzi ad un ottimo Sean May. Il prodotto di North Carolina, visto anche a Montegranaro, non lascia scampo con i suoi 18 punti e 8 rimbalzi, ben imbeccato da Andrew Albicy. Il folletto (178 cm di altezza per il play formato nel settore giovanile del Paris) classe ’90 non brilla dal punto di vista realizzativo, ma smazza 7 assist e conduce le danze per i suoi. Nello scontro tra playmaker però, brilla il losing effort di Trenton Meacham. Il play bianco dall’Illinois, ex di turno dopo i trascorsi all’ombra della Tour Eiffel nella stagione 2011/12 (disputata con Eric Chatfield, Top Scorer di quella ProA, ma con scarsa fortuna in Italia, a Caserta),  chiude con 12 punti, 7 rimbalzi e 5 assist. Il primo alloro della stagione viene posto sul capo dei parigini, ma per il Nanterre non c’è da star tristi: a breve infatti, l’esordio dei francesi nella Turkish Airlines Euroleague.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy