Prigioni: “Non tollero insulti razzisti verso la mia famiglia e il mio paese”

Prigioni: “Non tollero insulti razzisti verso la mia famiglia e il mio paese”

di Marco Ciarpella

 

“Sono 12 anni che sono qui, e questa è la prima volta che mi succede una cosa del genere. So di avere un carattere forte, metto in difficoltà gli arbitri, però non reagisco in questo modo per caso. C’è sicuramente un motivo dietro questa mia reazione” – ha spiegato Prigioni.

In conclusione, ?ha aggiunto, chiarendo ciò che è successo al Palazzo Fernando Martìn : ” in tutti i palazzetti ti insultano, lo vedi come una cosa normale, però non sopporto assolutamente insulti razzisti verso il mio paese e la mia famiglia”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy