Pro A francese, sesto turno: Nanterre, prima sconfitta! ASVEL, vittoria e sospiro di sollievo

Pro A francese, sesto turno: Nanterre, prima sconfitta! ASVEL, vittoria e sospiro di sollievo

Si sapeva che prima o poi un passo falso di Nanterre sarebbe arrivato ed è toccato all’orgogliosissima Le Mans stendere i campioni in carica dopo match molto tirato, terminato 67 a 69. In questa “impresa” c’è anche il decisivo zampino di una vecchia conoscenza del basket italiano: quel DeShaun Wood già visto a Cantù e Treviso.

Il playmaker di Detroit ha infatti mandato a referto 21 rimbalzi, 6 rimbalzi e 3 assist.

 

Subito dietro incalza il Limoges che porta a casa due punti preziosi dalla trasferta contro il Pau Orthez, che incassa il terzo KO consecutivo. Anche in questo match è stato un “ex italiano” a farla da padrone: i 20 punti e 6 assist di Taurean Green – che lo scorso anno militava a Barcellona Pozzo di Gotto – hanno infatti guidato i biancoverdi al successo.

 

Tiene il passo l’Orleans che fa sua la sfida d’alta quota contro lo Cholet (87-80). Thomas McAlarney (21 punti) sempre più leader del team bianconero. Con 8 punti, in lizza per un buon posto ai playoff, troviamo anche Dijon (73 a 66 contro uno Chalon in crisi nera e finito in fondo alla graduatoria in compagnia di Antibes) e Le Mans che appunto ha fatto il colpo di giornata.

 

In coda il Levallois supera al fotofinish uno Strasburgo sempre più in crisi di risultati (pesantissimo anche l’insuccesso della scorsa settimana in Eurolega contro il seppur più quotato Real Madrid.

Il finale recita 69 a 66 per i parigini guidati da un Daniel Ewing autore di 19 punti.

 

L’altra grande sorpresa del turno ce la regala l’ASVEL che finalmente rialza la testa e rifila un netto 78 a 63 al Le Havre che, dopo aver gioito contro Nancy, deve arrendersi di fronte ad un Amara Sy autore di 17 punti e 12 rimbalzi.

 

Ancora nulla da fare per gli “Squali” di Antibes che proprio non riescono ad abbandonare l’yultimo posto in classifica e soccombono anche contro il Gravelines (67-76) trascinato dal solidissimo duo Dyabate (19 punti e 6 assist) – Camara (10 punti e soprattutto 19 rimbalzi. Questa vittoria, sebbene sia arrivata contro una formazione in grave difficoltà, potrebbe sbloccare la squadra in cui quest’anno gioca Yakouba Diawara, assai noto in Italia.

 

Infine, nell’ultimo posticipo è arrivato lo squillo interno del Nancy che, in un match dai ritmi lenti e dai bassi punteggi (56-49), ha avuto la meglio su un Roanne decisamente non in giornata che è costretto ad interrompere la sua ricorsa ai primi 8 posti.

 

 

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy