Q. Round, Finale: Vilnius in Eurolega, l’Oostende si accontenta dell’Eurocup

Q. Round, Finale: Vilnius in Eurolega, l’Oostende si accontenta dell’Eurocup

in-the-game.org

“Ad ogni partita vincere diventa più difficile. Ma so che domani sera la mia squadra sarà pronta”. Con queste parole Dirk Bauermann, allenatore del Lietuvos Vilnius, aveva congedato i giornalisti alla vigilia della finale dei Qualifying Round per l’Eurolega contro l’Oostende.
Parole che, alla fine, si sono rivelate profetiche: la compagine lituana si è dimostrata meritevole del diritto di giocare l’Eurolega 2013/2014, battendo nella bolgia della Siemens Arena i belgi dell’Oostende con il risultato di 75-66.
Sono stati letteralmente 40’ di fuoco quelli attraverso cui le formazioni si sono contese la vittoria finale, divertendo i circa 11 mila spettatori presenti.

La prima frazione vedeva, nonostante il punteggio finale, un dominio incontrastato dell’Oostende, che iniziava fortissimo cogliendo di sorpresa gli avversari: i punti di Gillet (16 alla fine) sommati a quelli di Thompson (8) permettevano ai belgi di chiudere in vantaggio di ben 10 lunghezze il primo mini intervallo (22-12).
Nel secondo quarto il pubblico sospingeva i padroni di casa verso una fantastica rimonta: dal -10 del 10’ i lituani toccavano il -2 alla sirena dell’intervallo (41-43), riaprendo una partita che sembrava avere sino a quel momento un solo padrone. Tra le file degli uomini di Bauermann erano Gecevivius (19 messi a referto alla fine) e Seibutis (11) a dare il contributo maggiore, l’Oostende era tenuta a galla dal già citato Gecevicius .
All’uscita degli spogliatoi i padroni di casa erano ben decisi a completare la risalita iniziata nel corso della frazione precedente: i giocatori di coach Gjergja non opponevano alcuna resistenza, dando l’impressione di aver lasciato la testa negli spogliatoi (54-49 dopo 6’, frutto di un parziale di 13-6).
I padroni di casa toccavano il massimo vantaggio (+13) a 2 minuti dall’ultimo intervallo, archiviando in questo modo il terzo quarto con il punteggio di 65-54.
La frazione decisiva iniziava in sostanziale equilibrio, spezzato poi nel finale dagli ospiti: l’Oostende iniziava a crederci nuovamente, riportandosi sotto di 4 a 1’ dalla fine.

Erano però freddissimi i padroni di casa che la chiudevano dalla lunetta: il risultato finale premiava Vilnius che acquisiva, meritatamente, il diritto ad un posto tra le migliori formazioni d’Europa 2013/2014.

LIETUVOS RYTAS VILNIUS-TELENET BC OOSTENDE: 75-66 (12-22, 41-43, 65-56)

LIETUVOS RYTAS VILNIUS: Tepic 0, Barbauskas 3, Redikas 0, Palacios 11, Seibutis 11, Glyniadakis 9, Gecevivius 19, Orelik 3, Lydeka 2, Cook 7, Bendzius 10, Jelovac 0. Allenatore: Bauermann

TELENET BC OOSTENDE: Berggren 0, Serron 6, Stipanovic 14, Thompson 8, Marnegrave 0, Petrovic 2, Gillet 16, Salumu 5, Ponitka 13, Djordjevic 2. Allenatore: Gjergja

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy