Qualifying Round 2013: Varese sogna l’Europa, favorita l’armata Khimki

Qualifying Round 2013: Varese sogna l’Europa, favorita l’armata Khimki

Commenta per primo!

Domani, martedì 1 ottobre, si aprirà il qualifying round 2013 dell’Eurolega. 7 partite in 8 giorni si terranno alla Siemens Arena di Vilnius, in Lituania, e decreteranno quale sarà l’ultima squadra ad avere diritto di partecipazione alla massima competizione europea. In rappresentanza dell’Italia c’è la Pallacanestro Varese, grazie alla quale potremmo avere tre squadre nostrane qualificate alla fase finale dell’EL. La concorrenza però non manca: andiamo ad analizzare tutti i match e scoprire gli avversari dei varesini. CIMBERIO VARESEEWE BASKET OLDENBURG Il primo nome che balza all’occhio nel roster dei tedeschi è sicuramente quello di Andrea Crosariol, centro azzurro che tornerà a giocare all’estero dopo l’esperienza statunitense del college. Curioso che alla sua prima partita europea si vedrà opposta una squadra che in carriera ha affrontato decine e decine di volte. La star della squadra è Adam Chubb, autore l’anno scorso di 11.8 punti e 6.8 rimbalzi nella lega tedesca. Altra vecchia conoscenza del campionato italiano è il lungo serbo Nemanja Aleksandrov, un 210 cm con una buona mano visto a Pesaro proprio con Crosariol. Il duello sotto le plance sarà con un giocatore diametralmente opposto, Frank Hassell. Il lungo varesino è un dominatore delle plance, rimbalzista straordinario che potrebbe potenzialmente mangiare in testa al serbo. Nonostante Oldenburg abbia a disposizione un roster più lungo, questo non dovrebbe essere un handicap per i varesini, non trattandosi di una serie ma di una partita sui 40’. PRONOSTICO BASKETINSIDE.COM: Varese 55%-45% Oldenburg LIETUVOS RYTAS – VEF RIGA Sfida di altissimo livello quella che andrà in scena domani alle ore 19.30 alla Siemens Arena. Scendono in campo due squadre che potrebbero entrambe allo stesso livello

www.15min.lt
competere in Eurolega. I lituani schierano in cabina di regia Omar Cook, tra i migliori playmaker europei prima della débâcle milanese. Le star sugli esterni sono il nazionale Gegevicius, campione d’Europa con l’Olympiakos due anni fa, e Renaldas Seibutis, killer dell’Italia ad Eurobasket. Sotto le plance due ex “italiani”: Stevan Jelovac, l’anno scorso a Caserta, e Tautvydas Lydeka, centro visto a Pesaro e Cantù. Riga però può giocarsela su tutti i fronti: in quintetto vediamo il giovanissimo Berzins, star agli Europei Under 20 nei quali solo l’eroica Italia di Sacripanti gli ha impedito di laurearsi campione e MVP continentale. Anche qui troviamo vecchie conoscenze della Serie A sotto le plance: il pivot titolare è Gani Lawal, dominatore che fa dell’atletismo la sua arma principale, finalista l’ultimo anno con Roma. Non da meno Antywane Robinson, ala ex Brindisi che sa giocare il pick&roll e ha un range di tiro che si estende fino ai 6.75. Dalla panca esce Delininkatis, vice campione d’Europa quest’anno con la Lituania. PRONOSTICO BASKETINSIDE.COM: Lietuvos Rytas 55%-45% Vef Riga KHIMKI MOSKABC OOSTENDE Il Khimki Moska si presenta ai nastri di partenza di questo qualifying round indubbiamente come favorita alla qualificazione europea, avendo anche un tabellone molto più facile rispetto alle altre principali concorrenti, che potremmo identificare in Lietuvos Rytas e Vef Riga. In cabina di regia c’è Mike Green, che ha lasciato l’Italia dopo 3 anni tra Serie A e LegaDue. Giocatore sicuramente miglioratissimo rispetto al primo anno canturino, può fare la differenza. La stella però è indubbiamente Gelabale, reduce da un grande europeo e con ampie prospettive NBA. Il francese però è solo la punta dell’iceberg: Paul Davis, tra i migliori rimbalzisti e realizzatori dell’ultimo europeo, il veterano Kresimir Loncar e Petteri Koponen, l’eroe finlandese di Eurobasket, completano un quintetto che fa paura. Dalla panchina esce Marko Popovic, che insieme a Augustine fa capire quale sia la dimensione del roster russo. Dall’altra parte la “povera” Oostende che ce la metterà tutta per cercare un’impresa che sinceramente non sembra alla portata. Da segnalare la presenza di Stipanovic, ex Caserta e Cremona. PRONOSTICO BASKETINSIDE.COM: Khimki 70%-30% Oostende CEZ NYMBURKBANVIT BK Questa è la sfida che forse sulla carta non vede squadre che ambiscono apertamente alla qualificazione in Eurolega, almeno non ai livelli di Khimki, Lietuvos o Riga. Potrebbe però nascere un gran match tra due squadre che amano correre, guidate in regia da due playmaker visti in Serie A come Scottie Reynolds (Nymburk) e EJ Rowland (Banvit).
www.basketactu.com
L’ex brindisino è un ragionatore, nonché un vero e proprio direttore d’orchestra, mentre l’ex cremonese è un realizzatore che gioca un basket totalmente diverso. Da segnalare la presenza nelle fila del Banvit di Sammy Mejia, guardia di immenso talento chiusa al CSKA Moska da Teodosic e compagnia cantante. I cechi Welsch e Benda guideranno il settore lunghi del CEZ, mentre il Banvit ha a roster Drew Gordon, centro di atletismo e concretezza visto a Sassari lo scorso anno. I turchi inoltre sono riusciti a mettere a segno in estate il colpo Prepelic, 21enne sloveno con esperienza a livello europeo. Al primo anno fuori dal paese natale, potrebbe consacrarsi. E per farlo non c’è occasione che guidare i suoi verso un’impresa. Perché questo Banvit, tutto corsa e fantasia, può essere la sorpresa di questa 4 giorni lituana. PRONOSTICO BASKETINSIDE.COM: Cez Nymburk 40% – 60% Banvit Vi presentiamo infine un ranking targato basketinside.com delle 8 squadre che prenderanno parte a questo qualifying round. Ovviamente, la prima, è per noi la favorita per staccare il pass continentale. 1-Khimki Moska 2-Lietuvos Rytas 3-VEF Riga 4-Banvit BK 5-Cimberio Varese 6-Cez Nymburk 7-Ewe Oldenburg 8-BC Oostende

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy