Roma, Varese e Cantù: corsa a tre per i due pass europei disponibili

Roma, Varese e Cantù: corsa a tre per i due pass europei disponibili

Commenta per primo!

Cambiamenti in casa Uleb, che ovviamente porteranno ripercussioni sullo stesso basket italiano, o almeno, su quelle formazioni che puntano all’Europa, eccetto Milano e Siena, detentrici di Licenza A pluriennale.

In particolare, il discorso vale per Cantù, Roma e Varese. L’Uleb ha, infatti, diminuito i posti per le italiane, da 5 a 4, anche a causa di un terremoto che coinvolgerà Eurocup ed Eurochallenge.

Le due competizioni minori saranno fatte confluire in un’ unica lega, a 48 squadre, dove poi si aggiungeranno le 8 escluse al primo turno di Euroleague.
Questo implica quindi la possibilità per le italiane di dividersi due posti (oltre alle due licenze A), uno in Euroleague, l’altro in Eurocup.
In particolare, per quanto riguarda la massima competizione europea, il posto sarà garantito solo in caso di vittoria dello scudetto di una tra Cantù, Roma e Varese, mentre se una sola di queste formazioni sarà sconfitta in Finale (in caso di vittoria delle Montepaschi Siena, già dententrice di una licenza A), si apriranno le porte del Qualifying Round.
Per quanto riguarda invece il posto assegnato in Eurocup, anche questo dipenderà da chi alzerà il trofeo al termine di questi Play-Off: l‘Uleb, infatti, assegnerà la licenza alla migliore semifinalista, ovvero quella uscita sconfitta per mano dei futuri Campioni d’Italia e non quella piazzata meglio in regular season.

Calcoli a parte, tutte le squadre interessate alle competizioni europee dovranno presentare domanda entro il 10 giugno, mentre poi la Lega provvederà a comunicare chi effettivamente merita il palcoscenico continentale, in base ai risultati di questi PO. A Luglio invece, il termine ultimo per presentare la fidejussione agli organi competenti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy