Scariolo: “In Europa serve un progetto comune”

Scariolo: “In Europa serve un progetto comune”

Sergio Scariolo, CT della Nazionale spagnola reduce dalla vittoria agli Europei di quest’anno, è intervenuto al Centro Studi Olimpico dell’Università della Navarra. Tanti i temi trattati dal coach italiano: tra questi, la guerra tra Eurolega e FIBA che potrebbe creare difficoltà al basket europeo: “Dobbiamo unire le forze per un progetto comune in Europa, perché la NBA è attraente per i migliori giocatori europei sia da un punto di vista economico sia da un punto di vista televisivo, grazie ai contratti stipulati tra la Lega e le varie tv. Serve trovare una soluzione per evitare l’esodo dei giocatori verso gli USA. Occorre creare giocatori che possano ottenere dei risultati di buon livello in campo internazionale, senza necessariamente giocare in NBA”.

Scariolo ha poi parlato del  futuro della Nazionale iberica: “Nella maggior parte dei casi, quando un giocatore capisce che è arrivato il momento di lasciare spazio a un giovane che arriva ed è forte, lo fa con generosità. Una cosa diversa è invece promettere di replicare un ciclo come quello degli ultimi dieci anni: non sarebbe onesto, logico e realista farlo, ma rimane l’ambizione di mantenersi tra le migliori squadre d’Europa”.

Infine, il coach bresciano ha concluso con una considerazione in merito al ritiro di Kobe Bryant a fine stagione: “E’ stato un grande protagonista non solo della NBA ma del basket in generale. Penso sia uno dei giocatori di maggior talento che hanno giocato negli ultimi 15 anni”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy