Siena, l’Eurolega è tabu: cade anche con lo Zielona Gora

Siena, l’Eurolega è tabu: cade anche con lo Zielona Gora

Commenta per primo!

Stelmet Zielona Gora – Montepaschi Siena 73-65 (16-13; 35-27; 49-44)

Rimandato l’appuntamento con la prima vittoria di quest’edizione dell’Eurolega per la Montepaschi, incapace di imporsi contro i Campioni di Polonia dello Zielona Gora. Una prestazione offensiva decisamente rivedibile per gli uomini di Crespi, che si incaponiscono nel tiro da 3 punti, raccogliendo un misero 10/35. 16 i punti del top scorer Carter (ma 4/12 da 3pt), 12 di Hackett, nullo in attacco nel primo tempo, ed 11 di Rochestie, sempre più inserito nei giochi di Crespi, forse una delle poche note liete di una serata storta, stortissima, se si esaminano il valore tecnico degli avversari e la pessima prova di English & Carter, in grande difficoltà contro un basket fisico come quello d’Eurolega. Lo Zielona Gora ha in Eyenga il faro in attacco nel primo tempo ed in difesa nel secondo: spetta all’ex Lakers la palma di mvp dell’incontro, in cui brillano i 15 fondamentali punti di Koszarek, molti dei quali arrivati quando Siena a pochi minuti dal termine si era riavvicinata ad un solo possesso di distanza. Il cammino della Montepaschi adesso si fa durissimo, fanalino di coda del girone e qualificazione alle top16 sempre più un miraggio.

Quintetto Zielona Gora: Dragicevic Eyenga Brackins Koszarek Zamojski
Quintetto Siena: Green Hackett Carter Hunter Ortner
Arbitri: Rocha Baumanis Jimenez

Cronaca

Inizio d’incontro dai ritmi soporiferi, entrambe le squadre non hanno intenzione di premere sull’acceleratore, anche se una certa differenza nella reattività a favore dei padroni di casa appare evidente sia a rimbalzo che nel ritmo dei passaggi. I 4 punti di Eyenga ed i 4 rimbalzi di Brackins è sintomo di come Siena lascia colpevolmente gli avversari giocare nel pitturato, dove costruiscono un primo vantaggio di 10-7 al 5′. Il gioco della Montepaschi si basa esclusivamente sul tiro da fuori, le due triple di Carter (sua seconda) e Viggiano regalano ai toscani il massimo scarto (10-13), prima di subire il contro parziale nei 100 secondi finali di quarto (6-0) con il quale i campioni di Polonia chiudono avanti 16-13.

Soltanto una maggior applicazione difensiva permette a Siena di rimanere incollata agli avversari, considerata la pessima percentuale al tiro dall’arco, unica soluzione offensiva ricercata (5/15 contro il 3/8 da 2pt). 3, su 8 tentativi, le triple del top scorer mensanino Carter (11pt), unico a trovare il fondo della retina in una serata dove il ferro per la Montepaschi pare stregato. Zielona Gora vola con Eyenga e Walker, mantiene con costanza il vantaggio a tabellone (27-23 al 5′) e lo allunga con un pesante parziale di 6-0 che vale il massimo vantaggio polacco (33-25). Hackett sblocca in attacco i suoi con il suo primo canestro dell’incontro, ma è l’unico lampo in una giornata fin’ora nera, nerissima al tiro. 35-27 il finale al 20′, svantaggio assolutamente meritato per quanto visto in campo.

Totalmente diversa la faccia dei giocatori senesi al rientro in campo, feroci al punto da costringere al timeout Uvalin dopo un solo minuto, dato il tremendo parziale di 7-0 propiziato da Rochestie ed Hackett (35-34). Per la parità Siena deve attendere il 26′, 39-39; termina però qui l’energia nervosa di Carter e compagni. Appare evidente la mancanza di chimica offensiva della Montepaschi, vive di continui sali-scendi emotivi: nei momenti migliori raramente sfocia in un accettabile gioco di squadra, i canestri arrivano solo dopo pick & roll centrali e scarichi sui tiratori, sempre seguiti dall’attenta difesa dello Zielona, che chiude avanti anche la terza frazione 49-44.

L’ultimo, decisivo, quarto di gioco, è una costante lotta punto a punto condotta dai padroni di casa. A canestro subito Siena risponde realizzando, a palla recuperata risponde con palla persa. Un sostanziale equilibrio che non sembra spezzarsi, è necessaria un’ulteriore iniezione di energia per cambiare l’andamento del match; ci prova Crespi chiamando timeout a 6′ dal termine sul 54-51, ma le due triple di Koszarek sono veri macigni per il morale di Siena, ulteriormente affossato da due banali palle perse di Carter, che pesta la linea dall’angolo e scarica ad un avversario in penetrazione sulla linea del fondo. Solo la tripla siderale del capitano Ress a 2′ dal termine riavvicina la Montepaschi ad un solo possesso di distanza (64-61), ma il successivo errore del giocatore Trentino, beffato dalla tripla del pareggio che entra ed esce, di fatto chiude l’incontro, nonostante Siena non molli fino all’ultimo secondo. Vince lo Zielona Gora 73-65.

MVP Eyenga 13pt 9rimb 3stop 4fs 20 valutazione

Tabellini
Gora: Cel, Walker 7, Barlow 7, Chanas, Hrycaniuk 4, Eyenga 13, Dragicevic 12, Kucharek, Brackins 6, Sroka, Zamojski 9, Koszarek 15.
Siena: Viggiano 7, Hunter 2, Cournooh, Rochestie 11, Carter 16, Ress 8, Ortner 4, Udom, Hackett 12, English 3, Green 2.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy