Siena paga un inizio sciagurato: Olympiacos vincente al Mandela Forum

Siena paga un inizio sciagurato: Olympiacos vincente al Mandela Forum

Commenta per primo!

Montepaschi Siena – Olympiacos Piraeus 62-70 (11-20, 23-36, 42-54)

Non è la prima volta che Siena paga a caro prezzo l’approccio sbagliato all’incontro. 11-0 il parziale nei primi 180 secondi, e di conseguenza una partita vissuta interamente di rincorsa, non facile se giochi contro i Campioni d’Europa. I greci, pur non brillando in questo inizio di stagione, oltre all’indiscutibile maggior talento nel roster, possono vantare una chimica di squadra ben più collaudata rispetto agli uomini di Crespi. La differenza tra le due formazioni sta fondamentalmente nell’abilità dei portatori di palla dell’Olympiacos di trovare tiri smarcati in ogni angolo nel campo, orchestrando un gioco di squadra che non ha visto spiccare alcun elemento rispetto agli altri: 9 i punti di Dunston (mvp per le statistiche), Spanoulis, Begic (mvp morale per l’importanza dei canestri messi a segno) e Lojeski, acerbo ma dal talento cristallino. Nonostante gli infortuni, sia Hunter che Carter scendono in campo e non sfigurano (4 le stoppate per il centro senese), Rochestie ed English con 13 punti a testa sono i fari di attacchi gestiti faticosamente, mentre Hackett litiga con il canestro prima di trovare gloria quando ormai i giochi sono già decisi. Ennesimo giro a vuoto per Green in Eurolega (non un bel segnale), serata no al tiro per Ortner, in difficoltà contro avversari più atletici ed esplosivi. Non per la matematica, ma è praticamente ufficiale l’uscita di scena di Siena dalla corsa alle Top16, a meno di clamorosi colpi di scena.

Quintetto Siena: Viggiano Ortner Hackett English Green
Quintetto Olympiacos: Law Spanoulis Begic Printezis Lojeski
Arbitri: Perez, Latisevs, Lopes.

Cronaca 

Difficilissimo inizio d’incontro per la Montepaschi, in difficoltà sia in post basso che nella difesa sugli esterni. Un tremendo 11-0 di parziale costringe coach Crespi, dopo soli 3 minuti, a chiamare timeout per strigliare i suoi ragazzi, scesi in campo leggeri, senza la giusta cattiveria. Non passano molti secondi prima dei due “gol” di English in penetrazione, senza però che la fase difensiva riesca a trovare efficaci soluzioni contro i continui pick&roll e ribaltamenti orchestrati da Spanoulis. L’ingresso in campo di un positivo Cournooh frena la fuga dei greci, comunque avanti al termine della prima frazione 11-20.

Cambia il quarto, non gli equilibri in campo. L’Olympiacos sfrutta appieno la rotazione della panchina, Law Simmons Printezis Begic e Lojeski a turno trovano il fondo della retina, rendendo inutili, con il loro talento offensivo, gli sforzi della difesa a uomo di Crespi, abile nello sporcare i passaggi avversari raccogliendo però pochi recuperi. La Montepaschi paga la totale inconsistenza sotto canestro dei suoi lunghi, 0/4 di Ortner e 0/2 di Ress, unito ad un poco felice 1/4 dall’arco: non stupisce il vantaggio dei biancorossi 23-36 al 20’.

Al rientro in campo dopo la pausa lunga i giocatori dell’Olympiacos mostrano la faccia cattiva, costruiscono puliti tiri con i piedi per terra ed il risultato è una pioggia di triple: 26-43 il massimo vantaggio, in totale controllo del match. Siena suda più del dovuto ogni punto a tabellone, la bomba di Ress ed il positivo atteggiamento di Carter sono le uniche speranze cui si aggrappa Crespi; non si tratta però di speranze di vittoria, quanto di tenere lo scarto il più basso possibile (42-54 al 30’).

La reazione di Siena nei primi minuti è spinta da un PalaMandela rumoroso e partecipe. La tripla di English ed il contropiede di Green portano Siena fino all’insperato -7 (49-56). Prontissimo il timeout della panchina Olympiacos, squadra di nuovo incanalata nei binari giusti e controparziale di 8-0, pesantissimo, che vale il 49-64 al 36’. E’ lo scarto decisivo, la Montepaschi ci prova con convinzione nel finale, arrivando con Hackett nell’ultimo minuto sino al -5 (60-65), prima di abdicare a favore dei Campioni d’Europa, 62-70 il risultato finale.

MVP Dunston 9pt 7rimb 3stop 17val

Tabellini
Siena: Viggiano 5, Hunter 6, Cournooh 3, Rochestie 13, Carter 4, Ress 5, Ortner 2, Udom, Hackett 6, English 13, Green 5.
Olympiacos: Petway 4, Law 6, Dunston 9, Spanoulis 9, Perperoglu 8, Sloukas 4, Simmons, Begic 9, Printezis 6, Mantzaris 6, Katsivelis, Lojeski 9.

Fotogallery a cura di Francesco Giacchini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy