Stroncato dal cancro, muore a 40 anni Nate Huffman

Stroncato dal cancro, muore a 40 anni Nate Huffman

Commenta per primo!
flashbacknba.files.wordpress.com

Ha lottato, non ha mollato, fino alla fine, ma contro il cancro non c’è l’ha fatta Nate Huffman.

Il 29 settembre ci arrivava una di quelle notizie a cui si stenta a credere, se chi la riguarda è sempre stato esempio di forza, potenza, tenacia, quasi intoccabilità, assenza di limiti. Perchè questo Nate Huffman ha rappresentato, nei tanti appassionati di basket che a cavallo tra anni’90 e 2000, ne hanno apprezzato le grandi doti cestistiche ma non solo, sui campi di mezzo mondo.

Poi però leggi un tweet, postato dalla squadra che lo ha consacrato a livello internazionale, il Maccabi Tel Aviv: “Mandiamo i nostri migliori auguri a Nate Huffman, uno dei nostri migliori giocatori di sempre, oggi impegnato nella lotta contro una malattia. Tieni duro grande #PrayForNate “.

Così la società israeliana dava coraggio a uno delle leggende della sua storia recente, molto di più che un semplice pivot di 2,16m, ma che in un’intervista ai colleghi di Sport5.co.il, parlava a tutti di un’avversario che probabilmente era già difficile  da superare: un cancro al polmone infatti ha colpito da tempo e purtroppo stroncato la torre del Michigan, esteso com’era oggi a fegato e reni.

Lui parlava di “condizione terminale”, che era solo questione di tempo, noi però non volevamo demordere, non volevamo parlarne al passato, e non volevamo limitarci a ricordarlo come pilastro di un periodo d’oro per il Maccabi (199-2002), in cui grazie a lui ha vinto tutto (Tre Coppe, tre campionate, Finale dell’Eurolega 2000 e vittoria della Suproleague 2001, di cui fu anche MVP). Volevamo che fosse ancora lui a parlarci di tutto questo, del suo tentativo oltreoceano andato male a Toronto, o della sua breve apparizione in Serie A, nel 2004, con i colori della Scavolini Pesaro. Purtroppo non sarà così, ma ti ricorderemo lo stesso, caro Nate, e con più forza da oggi in poi!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy