TBL, 3° Giornata: il Galatasaray vince il big match, Fenerbahce e Besiktas ok

TBL, 3° Giornata: il Galatasaray vince il big match, Fenerbahce e Besiktas ok

Commenta per primo!

Ted Ankara Kolejililer – Royal Hali Gaziantep BSB 91-73 (24-13; 42-38; 69-55; 91-73)

Il Ted Kolejililer fa sul serio. I ragazzi di coach Ercument Sunter, dopo aver battuto all’esordio il Tofas ed essere andati vicini all’impresa sul campo del Fenerbahce regolano senza troppi problemi il Royal Hali Gaziantep che rimane così ancora fermo a quota zero vittorie. Penney (23 punti e 5/7 da 3) e soci provano a mettere subito le cose in chiaro con uno strepitoso primo quarto concluso oltre la doppia cifra di vantaggio, ma nel secondo quarto pagano dazio subendo l’ottima vena di Cankaya e Rhodes che permettono agli ospiti di rimanere in partita all’intervallo. Che il punto forte della squadra di Ankara sia l’attacco lo si vede nel terzo quarto, quando riesce finalmente ad essere un fattore per la prima volta dall’inizio della stagione anche Vanja Plisnic, che da il suo contributo nei 27 punti segnati nel parziale che permette al Kolejililer di controllare agevolmente negli ultimi dieci minuti di gioco. Ora il Kolejililer andrà incontro ad un test che dirà di più sulle sue reali possibilità in questo campionato (sabato sul campo del Banvit), mentre per il Gaziantep c’è la ghiotta occasione di trovare i primi due punti contro l’altra squadra ancora ferma a zero, il Mersin.

Kolejililer: Jovo Stanojevic 26, Kirk Penney 23, Vanja Plisnic 13, Ben Woodside 8, Nedim Yucel 7+10 r.

Gaziantep: Yunus Cankaya 20, Charles Rhodes 16, Isaiah Swann 12, Murat Goktas 9

 

Olin Edirne – Hacettepe Universitesi 60-81 (17-30; 34-51; 49-59; 60-81 )

La grande sorpresa della giornata arriva da Edirne, con i padroni di casa dell’Olin che tanto bene avevano fatto in questo inizio di anno che cadono al cospetto di un Hacettepe che non aveva ancora trovato nessuna vittoria. Con Ralfi Mizrahi in panchina solo per onor di firma, la gara è subito in salita per Edirne che viene surclassata a rimbalzo (24-38 il computo finale) e anche per quanto riguarda gli assist (10-17); continuando a leggere le statistiche si notano le incredibili percentuali ai tiri liberi (2/13, 15%), ‘’degne’’ di una squadra di minibasket, e quelle al tiro da tre punti (6/27, 22%). Al riposo sul 34-51, Edirne inizia a recuperare e scende anche sotto la doppia cifra di ritardo lasciando pensare ad un ultimo quarto con una grande battaglia, ma così non accade perché la sfida trova un nuovo protagonista in Kaya Polat, autentico killer nel finale.

Edirne: Artsiom Parakhouski 18, David Jelinek 10, Bekir Yarangume 9

Hacettepe: Michael Glover 20+8 r., Cameron Bennerman 15, Adnan Kulcebas 14+8 r., Polat Kaya 12

 

Erdemir – Banvit 75-82 (19-20; 39-43; 54-61; 75-82)

Vince ancora il Banvit che si mostra in ottima forma ad una settimana dall’inizio dell’Eurocup (battesimo di fuoco alla Fonteta di Valencia). La sfida non era delle più facili sul campo di un Erdemir che si sta dimostrando squadra tosta e che gioca col cuore; la gara infatti era molto equilibrata, con il Banvit sempre a condurre ma senza mai toccare la doppia cifra di vantaggio nei primi tre quarti. Nell’ultimo quarto erano l’ex Cska e Capo d’Orlando Mejia più uno Stimac ancora dominante sotto canestro (11,7 rimbalzi di media, secondo nella Tbl dietro Yucel) che scavavano il solco decisivo. Passa quindi il Banvit nonostante le prove non eccelse di due elementi importantissimi come Chuck Davis e Bajramovic, mentre dopo due prove superlative Melih Mahmutoglu (4 punti in 23 minuti) sbaglia la partita e lascia a piedi il suo Erdemir.

Erdemir : Sean Marshall 19, Cevat Ozcan 15, Gerrod Henderson 14+5 ass., Jure Balazic 12

Banvit: Sammy Mejia 19, Kalin Lucas 13, Vladimir Stimac 12+12 r., Keith Simmons 10, Serkan Erdogan 10

 

Pinar Karsiyaka – Turk Telekom Ankara 79-66 (21-18; 40-33; 51-55; 79-66)

La scorsa settimana vi avevamo parlato di un pazzo Turk Telekom Ankara, che veniva da due partite decise all’ultimo possesso; stavolta la partita di Izmir contro il Pinar Karsiyaka è stata sì equilibrata ma non così a lungo. Il Pinar controllava nella prima metà di gara con Aminu che segnava ben servito da Bobby Dixon, mentre Will Thomas e Umit Sonkol sopperivano alla brutta prestazione di Diebler (40-33 all’intervallo). Nel terzo quarto ecco però entrare in scena il pazzo Turk Telekom che volava con gli assist di Dee Brown e le bombe di Sarunah e Banks fino a chiudere sopra di quattro al trentesimo (51-55). Karsiyaka riusciva in tempo a capire e fermare il gioco troppo perimetrale degli ospiti (24 bombe tentate, un solo tiro libero tirato e solo undici falli subiti segno della scarsa assiduità a entrare in area e cercare i contatti) e portava così a casa la terza vittoria su tre: la striscia può allungarsi sabato sul campo del Tofas Bursa.

Karsiyaka: Bobby Dixon 21+6 ass., Alade Aminu 20+11 r., Will Thomas 12, Umit Sonkol 10

Turk Telekom: Alper Sarunah 14, Dee Brown 12+6 ass., Cedric Banks 9

 

Besiktas – Tofas Bursa 72-55 (13-9; 33-21; 52-41: 72-55)

Il Besiktas si riprende dalla sconfitta della settimana scorsa contro il Pinar Karsiyaka e, nonostante le fatiche di Barcellona di poche ore prima riesce a sbarazzarsi senza troppi problemi del Tofas Bursa. I campioni in carica, nonostante l’assenza di uno dei migliori fin qui, ovvero Vlada Dasic, prendevano il largo già nel secondo quarto, dopo un primo periodo vissuto più sulla noia e su buone difese che su altro e che si era chiuso in equilibrio. Elonu e Austin Nichols fornivano prove pessime, e i soli Heytvelt e Ruzic non potevano bastare al Bursa, che veniva tradita anche dalla sua stella Burtt (0/5 da 3 e nessun assist servito). Il Besiktas godeva, invece, delle grandi prestazioni di Patrick Christopher e di Curtis Jerrells e delle bombe di Tutku Acik che gli permettevano di bissare il successo ottenuto all’esordio contro il Turk Telekom e di rimanere in scia delle prime.

Besiktas: Patrick Christopher 20, Curtis Jerrells 14, Tutku Acik 9

Bursa: Josh Heytvelt 11, Steve Burtt Jr. 11, Tomislav Ruzic 9

 

Fenerbahce Ulker – Mersin BSB 74-50 (14-9; 35-25; 52-35; 74-50)

Tutto troppo facile per il Fenerbahce di Pianigiani, che dopo la doccia fredda di Eurolega subita dal Real Madrid batte quasi giocando in pantofole il Mersin fanalino di coda e permettendosi di lasciare a riposo un Bo McCalebb ancora non al meglio. Il Fenerbahce guadagna in tutti i parziali e pur non trovando grandi prove dai senatori Sato, Batiste, Savas ed Andersen, riesce a pescare finalmente il jolly in Ilkan Karaman, che chiude con la doppia doppia (15+10), coadiuvato dal positivo Bremer e dai due talenti Bogdanovic e Preldzic che iniziano a diventare sempre più costanti. L’Ulker è così pronto ad una settimana molto impegnativa, che la vedrà ospitare prima il Panathinaikos (giovedì in Eurolega) e poi il Besiktas per il big match di campionato. Con un McCalebb in più.

Fenerbahce: Ilkan Karaman 15+10 r., J.R. Bremer 10, Bojan Bogdanovic 9, Emir Preldzic 9

Mersin: Ali Karadeniz 16, Omar Sneed 13, David Holston 7, Mutlu Demir 7

 

Aliaga Petkim – Antalya BSB 74-92 (23-32; 45-51; 63-72; 74-92 )

Crollo interno dell’Aliaga Petkim, che davvero non riesce a trovare la giusta chimica in questo inizio di stagione; dopo l’eliminazione nel preliminare di Eurochallenge, la squadra di coach Biyitkay ha già collezionato due sconfitte in campionato. Molto probabilmente ha anche influito il taglio dovuto all’infortunio della stella Taquan Dean, anche se ora è stato inserito l’ex Clippers, Sassari e Benetton Lionel Chalmers. Difese alquanto ballerine nel primo quarto terminato 23-32 per gli ospiti che colpivano con gli americani Carter, Theodore e Lewis. Nel secondo quarto un super Haciyeva puniva da oltre l’arco (5/10 alla fine) e Torin Francis faceva la voce grossa sotto le plance, permettendo ai padroni di casa di rimanere aggrappati al match. Antalya però non si disuniva e cercava a tutti i costi la prima vittoria stagionale, che si avvicinava sempre più grazie alle prove (oltre agli americani) di Demirel, Beyaz e Guney, e diventava realtà in un ultimo periodo in cui l’Aliaga mollava.

Aliaga: Orhan Haciyeva 26, Torin Francis 14+11 r., Mehmet Gorkem 11, Lionel Chalmers 11

Antalya: Warren Carter 23, Hakan Demirel 16, Ron Lewis 15+7 r., Jordan Theodore 13

 

Anadolu Efes Istanbul – Galatasaray Medical Park 73-83 (14-24; 30-39; 49-61; 73-83)

La terza giornata della Tbl si chiudeva con il consueto big match del Monday night, che stavolta vedeva opposte Anadolu Efes e Galatasaray Medical Park, due squadre molto in forma e a punteggio pieno. I padroni di casa erano reduci dall’agevole successo di coppa contro il Cedevita, mentre la squadra di Ataman era stata in grado di preparare per tutta la settimana la partita, riuscendo anche a recuperare Henry Domercant. L’Anadolu, invece, non poteva contare su Stanko Barac (in panchina Batista, che però non è sceso in campo)

La partita iniziava con Macvan sugli scudi (che si l’anno della sua consacrazione?) e l’Anadolu rispondeva con la grande prova di Farmar ed Erden, anche se al primo mini intervallo il vantaggio del Galatasaray era già di dieci punti. I giallorossi provavano a scappare definitivamente, ma era Erden a sobbarcarsi sulle spalle il peso della squadra vista anche la scarsa vena di Vujacic e Savanovic (30-39 all’intervallo).

Nel secondo tempo, però, l’Efes non riusciva a cambiare marcia e a trovare una buona difesa, così il Medical Park poteva mantenere, e anzi aumentare il vantaggio. Gli ultimi a mollare erano Erden e Gonlum, ma non potevano evitare la prima sconfitta in campionato dell’Anadolu Efes.

Sono state decisive le triple, con il Galatasaray che ha chiuso con 12/19 per uno strepitoso 63% da oltre l’arco (spicca il 3/3 di Macvan), mentre l’Efes ha tirato 6/19, con la sfida che si è equivalsa nei rimbalzi, assist e nei tiri da due punti.

Efes: Jordan Farmar 23+7 ass., Semih Erden 14, Kerem Gonlum 11, Ermal Kurtoglu 8

Galatasaray: David Hawkins 17+6 ass., Milan Macvan 19, Jamont Gordon 13+5 ass., Henry Domercant 9

 

Classifica dopo 3 giornate:

Galatasaray Medical Park 6

Pinar Karsiyaka 6

Fenerbahce Ulker 6

Anadolu Efes Istanbul 4

Ted Ankara Kolejililer 4

Besiktas 4

Banvitspor 4

Erdemirspor 2

Turk Telekom Ankara 2

Olin Edirne 2

Hacettepe Universitesi 2

Antalya BSB 2

Tofas Bursa 2

Aliaga Petkim 2

Mersin Buyuksehir 0

Royal Hali Gaziantep 0

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy