TBL, Finale G-4: il Banvit rischia un nuovo suicidio, ma batte il Galatasaray e allunga la serie!

TBL, Finale G-4: il Banvit rischia un nuovo suicidio, ma batte il Galatasaray e allunga la serie!

Il Banvit è vivo, e riesce quantomeno a regalare una gioia ai propri tifosi in una partita pazza e molto simile a quella disputata quarantott’ore prima sempre sul parquet di Bandirma. I ragazzi di Orhun Ene non potevano più permettersi di perdere ed entravano in campo con il piglio giusto, bloccando l’attacco giallorosso troppo legato al talento di Arroyo (5-0 al 3’). Il Galatasaray riusciva a sbloccarsi con Dagli e rientrava fino al -1 (12-11), prima che il Banvit (nonostante i 2 falli pesanti di Mejia) scattasse per iniziare la propria lunga fuga con tre triple in rapida successione siglate da Simmons e due volte da Lucas (21-11 al 10’). In avvio di seconda frazione la partita diventava molto bella, con canestri praticamente in ogni azione e un duello tutto da gustare tra Mejia e Gordon; il Galatasaray non riusciva, però, a rientrare e il Banvit aveva il merito di trovare diversi protagonisti e di non andare in difficoltà anche quando Davis e Mejia sedevano in panchina a prendere fiato: erano Veyseloglu, Turkyilmaz e Stimac, infatti, ad aumentare il margine (43-29 all’intervallo). Al rientro in campo erano ancora le seconde linee a trascinare il Banvit a suon di triple in versione San Antonio Spurs (12/24 il computo finale per i verdi arancio) : finalmente i due americani Simmons e Lucas riuscivano ad essere un fattore e firmavano il massimo vantaggio mandando in delirio il Kara Ali Acar Spor Salonu (65-45 al 29’) mentre il Galatasaray opponeva una strenua resistenza capeggiata da Arroyo. Nell’ultimo quarto succedeva l’impensabile: Jamont Gordon apriva le danze iniziando il suo show (metterà a segno ben 21 punti nei dieci minuti finali) e Akyol segnava due triple di importanza vitale, visto che il Banvit non approfittava nemmeno del tecnico fischiato ad Ataman sbagliando i liberi (68-58 al 33’). Era ancora uno scatenato Gordon a ridurre le distanze ad un solo possesso, costringendo Orhun Ene a chiedere timeout forse un po’ in ritardo (68-65 al 35’). La squadra di Bandirma sembrava rinvigorita dal minuto di sospensione e realizzava un break di 9-3, compreso un gioco da quattro punti di Simmons, che sembrava richiudere i giochi (77-68 al 37’); mai dire gatto se non ce l’hai nel sacco, specie con un Gordon ‘’on-fire’’, e infatti anche sul -8 a 1’30’’ dalla fine il buon Jamont segnava da tre punti e poi ci pensava Dagli a siglare il -3 (82-79 al 39’). Lucas segnava il +5, ma Arroyo appoggiava velocemente al tabellone e rubava palla lanciando al ferro il solito Gordon che subiva anche il fallo di Veyseloglu ma sbagliava il tiro libero del pareggio, poi Davis faceva 2/2 e Gordon e Arslan non riuscivano nel miracolo riuscito due giorni prima. Finiva 86-85, il Banvit interrompeva la grande striscia di 25 successi di fila del Galatasaray e allungava la serie a gara-5 in programma sabato 15 alle ore 17 a Istanbul.

Banvit BC – Galatasaray Medical Park 86-85 (21-11; 43-29; 65-47; 86-85) serie 1-3

Banvit: Keith Simmons 19, Chuck Davis 17, Kalin Lucas 16, Izzet Turkyilmaz 10, Vladimir Stimac 10

Galatasaray: Jamont Gordon 34, Ersin Dagli 15, Cenk Akyol 13, Carlos Arroyo 11

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy