TBL, Finale G-5: il Galatasaray è campione di Turchia!

TBL, Finale G-5: il Galatasaray è campione di Turchia!

Galatasaray Medical Park – Banvit BC  76-58 (18-12; 37-23; 76-58) serie 4-1

Il Galatasaray è campione di Turchia per la sedicesima volta nella sua storia e a ben ventitre anni di distanza dall’ultima volta (1990). I ragazzi di Ataman non partivano di certo favoriti ad agosto scorso (infatti noi li avevamo piazzati in quarta posizione nel nostro ranking di inizio stagione) visti i roster più blasonati di Fenerbahçe e Anadolu Efes; inoltre, i giallorossi hanno passato momenti difficili come il grave infortunio a Domercant e lo shock per la squalifica dell’uomo-simbolo Hawkins, subito rimpiazzato da Manu Markoishvili. Nemmeno l’Eurocup è stata tutta rose e fiori per il Galatasaray, infatti la squadra di Istanbul è stata eliminata alle Last 16 per mano di Ulm e Unics Kazan, ma da gennaio in poi i neocampioni di Turchia hanno piazzato un filotto da fare invidia a chiunque con 24 vittorie nelle ultime 26 partite disputate, perdendo due volte proprio sul campo del Banvit; la squadra di coach Ene, invece, è stata la grande sorpresa del campionato nonostante anche per lei l’impegno in Eurocup fosse andato un po’ male con l’eliminazione nelle Last 16. I verde arancio hanno superato prima gli ex campioni del Besiktas nei quarti, e in semifinale addirittura l’Anadolu Efes e dando parecchio filo da torcere al Galatasaray almeno nelle due partite disputate a Bandirma.

Gara cinque aveva davvero ben poca storia, con un Galatasaray asfissiante in difesa e che partiva a tutta: un monumentale Ndong segnava 6 punti nell’11-2 iniziale che costringeva Orhun Ene a chiamare timeout dopo nemmeno quattro minuti con il Banvit che faceva troppo affidamento sulle giocate di Davis e Mejia. Le cose, però, non cambiavano perché Akyol era un cecchino da oltre l’arco (6/9 per lui) e Ndong dava spettacolo chiudendo anche l’alley-oop di Gordon; il finale cambiava leggermente l’inerzia con un mini-break di 0-4 per gli ospiti firmato Erdogan-Stimac (18-12 al 10’). Il sogno del Banvit durava per altri tre minuti, giusto il tempo di prendere le contromisure al serbo Stimac che sotto i tabelloni faceva ammattire il connazionale Macvan (20-17 al 13’); dopo, però, il Galatasaray prendeva in mano il comando delle operazioni: Arroyo, Markoishvili e Ndong mettevano a bersaglio i punti del +9, i giallorossi resistevano ad una fiammata di Chuck Davis e allungavano con il duo Akyol (cinque triple già all’intervallo) e Ndong (37-23 all’intervallo).

Al rientro in campo il Banvit non pensava minimamente a mollare, e manteneva il -12 con le ultime energie, ma era davvero troppo poco per insidiare il Galatasaray. Quando si era più o meno al giro di boa della terza frazione la difesa della squadra di Bandirma iniziava a scricchiolare, e Arroyo e Gordon potevano banchettare felicemente tra le impotenti maglie avversarie. Sul  62-37 al minuto trenta si iniziava già a preparare la festa all’Abdi Ipekçi, e la festa infatti arrivava dopo dieci minuti di controllo in cui avevano gloria anche i giovani Koksal, Korkmaz e Sanli.

 

Galatasaray: Gordon 4, Koksal, Korkmaz, Markoishvili 7, Sanli, Akyol 22, Aldemir, Ndong 16, Macvan 3, Arroyo 15, Arslan, Dagli 9. Coach: Ataman.

Banvit: Erdogan 11, Edge n.e., Davis 10, Mejia 5, Cantekin 5, Turkyilmaz 4, Simmons 6, Lucas 6, Stimac 9, Cinko n.e., Veyseloglu 2, Bajramovic n.e. Coach: Ene.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy