Treviso e Caserta: avanti tutta

Treviso e Caserta: avanti tutta

Commenta per primo!

 

La Pepsi  Caserta espugna il difficile campo di Istanbul al cospetto del Galatasaray per 54-64 e fa suo il pass per i quarti di finale della seconda competizione continentale.  Quarto di finale  al quale la squadra casertana accederà, presumibilmente, con il secondo posto visto il successo sul filo del rasoio per 88-86 dell’Estudiantes sul campo del Nymburg , infatti ai madrileni basterà nel prossimo turno casalingo superare il già eliminato Galatasaray per conservare il primato in classifica.  Tornando alla cronaca del match in terra turca , dopo un avvio equilibrato (8-9 al 5’) , la Pepsi ha preso decisamente in mano il controllo dell’incontro  chiudendo il primo quarto avanti sul 14-22. Nel secondo quarto i casertani, grazie ad una superba prova delle seconde linee (Koszarek, Colussi e Garri) con la complicità dei turchi completamente evanescenti in fase offensiva, prendevano il largo e sembravano già aver chiuso la pratica turca (20-41 al 20’). Un inizio shock del terzo quarto per gli uomini di Sacripanti, che concedevano ad un Galatasaray ,finalmente in partita, una marea di secondi tiri, permetteva i turchi di ricucire lo svantaggio fino al -5 (38-43 al 26’). Fortunatamente, per la Pepsi,  la formazione del Bosforo riperde fluidità in attacco e i casertani grazie ad un combattivo Doornekamp riprendono un vantaggio superiore alla doppia cifra (40-52 al 30’). Nell’ultimo quarto i bianconeri sono bravi a contenere gli ultimi disperati e poco lucidi tentativi di rimonta del Galatasaray, e portare a casa un successo di prestigio che si va ad aggiungere alla vittoria di domenica scorsa sul Montepaschi Siena.

GALATASARAY: Shipp 7, Johnson 7, Koksal ne, Topaloglu 2, Shumpert 15, Acik 9, Andric 8, Rancik 4, Yldrim, Buker, Sanli ne, Kuqo 2. Allenatore: Mahmuti
PEPSI: Koszarek 10, Colussi 5, Di Bella 5, Bowers 4, Garri 6, Doornekamp 8, Ere 8, Martin ne, Williams 13, Jones 5. Allenatore: Sacripanti
ARBITRI: Dubravko (Croazia), Boltauzer (Slovenia), Koromilas (Grecia)
GALATASARAY; tiri da 2 17/42 (40%), da 3 3/20 (15%), liberi 11/14 (78%), rimbalzi 44 (20 offensivi)
PEPSI: tiri da 2 21/38 (55%), da 3 4/18 (22%), liberi 10/16 (62%), rimbalzi 33 (10 offensivi)

All’impresa della Pepsi Caserta si aggiunge quella della Benetton Treviso che viola il campo dell’Alba Berlino per 74-82. La formazione trevigiana , però a differenza di quella casertana , ha ancora buone speranze di agguantare il primato in classifica, infatti superando nel prossimo match casalingo il Cajasol Siviglia con uno scarto superiore agli 11 punti conquisterebbe il primo posto. L’incontro della World  Arena ha visto una buona partenza degli uomini di Repesa (15-18 al 10’), che trascinati da un monumentale Devin Smith (17 punti nel secondo quarto),  raggiungevano il massimo vantaggio 23-31 al 14’. Nella seconda parte del parziale , però, Treviso subiva il rientro dei berlinesi , e si andava all’intervallo lungo con l’Alba avanti sul 39-38. Al rientro dagli spogliatoi la Benetton con un perentorio  break di 13-0 allungava sul 39-51 al 23’, ma i tedeschi non mollavano e si riportavano sul -4 (59-63 al 30’). Nell’ultima frazione di gioco Berlino completava la rimonta ed impattava sul 65-65 al 33’, ma nei sette minuti finali Treviso poteva contare su un grande contributo di Markovic e Gentile oltre quello del solito Smith per portare a casa la seconda vittoria consecutiva in trasferta in sette giorni dopo quella con il Panellinios.

Alba Berlino: Schultze 4, Shaffartzik  18, Jenkins 14, Allen 17, Dragicevic 7, McElroy 4, Taylor 10.

Benetton Treviso: Smith35, Skinner  5, Markovic 14, Montejunas 13, Brunner 2, Gentile 7, Bulleri 6.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy