Treviso vede le final four, per Caserta sono un miraggio

Treviso vede le final four, per Caserta sono un miraggio

Commenta per primo!

prestazione di Veremeenko (30 punti con 12/13 da due 12 rimbalzi e 40 di valutazione), e su un ottimo Lyday (16 punti in 17’). La Pepsi , invece , è riuscita grazie alle buone prestazioni di Williams e Jones  a restare in partita fino nei minuti finali , nei quali è mancata la giusta fluidità in attacco per portare a casa l’incontro. Caserta per ribaltare il -6 dovrà compiere un autentica impresa in Russia contro un Kazan  che può contare su rotazioni più lunghe e sul grande talento dei propri singoli.                                                                                                                                    L’inizio partita si apre nel segno di Veremeenko, bravo nel sfruttare  il pick-roll con Popovic , che con sei punti in fila propizia l’immediato tentativo d’allungo dei russi (3-8 al 3’), ma Caserta non si fa intimorire e prontamente si riavvicina sul 9-10 al 5’. L’Unics con un nuovo parziale propiziato sempre dai sui lunghi (Veremeenko e Lampe) riallunga sul 9-14 al 7’ e costringe al primo time-out il coach casertano Sacripanti. Il primo quarto si chiude con Kazan avanti sul 18-22. Caserta ha un buon inizio di secondo quarto ed impatta sul 24-24 al 12’, ed è l’equilibrio il fattore della prima parte della frazione (30-30 al 15’).  La Pepsi con cinque in fila di Colussi, uscito dalla panchina, trova il vantaggio sul 36-34 al 16’ e contemporaneamente Kazan inizia ad avere problemi di falli (4 per Lyday e 3 per Pashutin e McCarty). Il secondo quarto si chiude con il nuovo sorpasso dei russi trascinati da Vereemenko  e da McCarty  sul 44-46. Caserta dopo l’intervallo  lungo ha una buona partenza e si porta a condurre sul 49-46 al 22’. Nella prima parte della terza  frazione la Pepsi grazie l’iniziative della coppia Ere e Williams mette stabilmente la testa avanti (59-55 al 27’).  Poi, però, i casertani si inceppano in attacco ( 1 solo punto in 3’) e l’Unics alla fine della terza frazione rimette la testa avanti (60-61 al 30’).  L’inizio dell’ultima frazione si apre con una serie di tiri dalla distanza, ma la partita rimane in perfetto equilibrio (66-66 al 31’); equilibrio che viene spezzato da un fallo antisportivo fischiato contro i casertani che procura il nuovo allungo di Kazan sul 68-72 al 34’. L’ Unics , sospinta da Lyday e dal solito Veremeenko  trova il massimo vantaggio sul +8 (74-82 al 37’), ma  Caserta prova a reagire e torna sul – 4 (81-85 al 38’) costringendo il tecnico russo al minuto di sospensione.  Negli  ultimi due minuti di gioco Kazan è abile a mantenere il proprio vantaggio e chiude il match sul 84-90.

 

Tabellino

Pepsi Caserta: Jones 18 , Ere 14 , Williams22, Colussi 10, Koszarek 8, Di Bella 7, Bowers6.                   Unics Kazan: Veremeenko 30, Lyday 16, McCarty 10, Lampe 9, Popovic 11, Rizvic 6, Samoylenko 3 , Pashutyn 5.

 

La Benetton Treviso coglie un importante risultato in quel di Goettingen pareggiando per 66-66 ; quindi ai trevigiani basterà la vittoria tra le mura amiche per accedere alle prossime final four. Una partita dai due volti nella quale i trevigiani hanno sofferto moltissimo  nei primi venti minuti , ma nella seconda frazione hanno ribaltato il trend dell’incontro sulle ali di Alessandro Gentile indiscutibilmente il miglior giocatore in campo.                                                                                                                                                                                    I I tedeschi hanno una migliore partenza (10-6 al 5’) e chiudono il primo quarto in vantaggio sul 21-15. Nel secondo quarto il Goettingen aumenta i giri al proprio motore e porta il proprio vantaggio in doppia cifra sul 39-28 al 15’. Alla sirena dell’intervallo lungo Goettingen chiude avanti 41-32 su una Benetton molto imprecisa in attacco. Al rientro dagli spogliatoi coach Repesa dà la scossa giusta ai propri uomini che trascinati da un ottimo Alessandro Gentile con un parziale di 11-0 mettono la testa avanti sul 41-43 al 25’.  Il terzo quarto si chiude con il minimo vantaggio dei trevigiani sul 50-51. Nella frazione finale l’equilibrio regna sovrano (54-55 al 35’). Si arriva nell’ultimo minuto di gioco con il Goeetingen sul  +1 , Gentile piazza una bomba da tre punti che viene pareggiata da due liberi di Louis Dale.  La partita si chiude sul 66-66 e il discorso qualificazione è del tutto rimandato all’incontro della settimana prossima a Treviso.

Tabellino                                                                                                                                Goettingen: Scott 15, Bailey 7, Boone 2, Anderson 13, Meeks  5, Kulawick 6, Meacham 11, Little 3, Dale 4                        Benetton Treviso: Gentile 22, D.Smith 6, Bulleri 5, Brunner 10, Skinner 3 ,Motejunas 9 , Markovic 5, Peric 6.

 

Risultati Quarti

Cajasol Siviglia – Budivelnik  67-49 Siviglia: Urtasun 15, Katelynas 14.  Budivelnik: B. Keys e L.Wilson 11.

Cedevita – Estudiantes  90-81  Cedevita: Rudez 21, Daprer 20.  Estudiantes: Caner-Medley 19

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy